Dizionario Arte

Hartung, Hans

Pittore astrattista e autore di stampe originario della Germania, che si trasferì a Parigi e divenne cittadino francese nel 1946. Durante la seconda guerra mondiale combatté nella Legione straniera francese; nel 1944 fu gravemente ferito e gli fu amputata una gamba senza anestesia. Fu un individualista che seguì un suo percorso personale, indifferente alla moda e sostenuto da ciò che chiamava ‘la forza di rimanere testardo’. Iniziò a dipingere quadri astratti nel 1922, quando aveva solo diciassette anni, e improvvisò uno stile sensuale e libero che anticipò gli sviluppi del dopoguerra. Fu solo dopo la guerra che si fece una reputazione e fu definito precursore dell’arte informale. La sua fama giunse ai massimi livelli verso il 1960, anno in cui vinse il primo premio di pittura alla Biennale di Venezia. In alcuni dei suoi dipinti le linee nere spesse e vibranti e le macchie hanno affinità con l’opera di Franz Kline, ma Kline ha un’energia più brusca, meno delicata. Nascita: Lipsia 1904; Morte: Antibes 1989

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!