Cera perduta
Dizionario Arte

cera perduta

Cera perduta

 Metodo per eseguire sculture metalliche a getto. Essenzialmente consiste nella creazione di un modello della scultura in uno strato di cera sovrapposto a un nucleo di materiale resistente al calore come gesso o argilla. La cera viene quindi ricoperta con un altro strato resistente al calore. Quando la cera viene sciolta e versata fuori, il metallo fuso viene versato nella cavità che rimane tra le due forme. In tal modo la forma di cera è stata ‘perduta’.

Cera perduta. Metodo per eseguire sculture metalliche a getto. Essenzialmente è la creazione di un modello in scultura. Consiste  in uno strato di cera sovrapposto a un nucleo di materiale resistente al calore come gesso o argilla.

La cera viene quindi ricoperta con un altro strato resistente al calore. Quando la cera viene sciolta e versata fuori, il metallo fuso viene versato nella cavità che rimane tra le due forme. In tal modo la forma di cera è stata ‘perduta’.

La tecnica si sviluppò indipendentemente in ogni continente tranne che in Australia, fu usata da egizi, greci, romani ed è ancora il metodo più usato per le sculture bronzee a getto.

La creazione di sculture di questo genere richiede grande esperienza, ed esiste una testimonianza nell’autobiografia di Cellini sulle difficoltà che incontrò (e superò brillantemente) per la fusione del suo Perseo.

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!