Dizionario Arte

Carstens, Asmus Jakob

Carstens, Asmus Jakob. Disegnatore danese-tedesco e pittore che trascorse gli anni cruciali della sua carriera a Roma. A parte l’iniziale formazione presso l’accademia di Copenaghen, fu soprattutto autodidatta. Nel 1783 partì per Roma, ma arrivò solo a Mantova poiché le difficoltà economiche lo costrinsero a tornare al nord.

Dopo aver trascorso diversi anni in Germania in condizioni economiche modeste, nel 1788 divenne insegnante all’Accademia di Berlino e nel 1792 ricevette un assegno dal governo prussiano che gli consentì di trasferirsi a Roma, dove trascorse il resto della vita.

Carstens, Asmus Jakob ebbe un concezione dell’arte molto cerebrale, in accordo con l’esagerata convinzione di essere un genio, e si concentrò su composizioni di figure eroiche (soprattutto disegni e dipinti a tempera, per i quali abbandonò la pittura a olio dopo il trasferimento a Roma). Nella sua austerità, e nell’insistenza sul primato del disegno, il suo stile fu sostanzialmente neoclassico, anche se spesso contaminato da elementi romantici (la spinta romantica del suo temperamento si esprimeva soprattutto nel sentirsi ribelle contro le autorità).

La produzione di Carstens, Asmus Jakob fu influente sugli artisti nordici della generazione successiva che lavorarono a Roma, in particolare Thorvaldsen e i nazareni.

Nascita: St J 1754; Morte: Roma 1798

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!