Dizionario Arte

Carpeaux, Jean-Baptiste. Scultore francese

Jean-Baptiste Carpeaux

Carpeaux, Jean-Baptiste, il miglior scultore francese del suo tempo (fu anche pittore, disegnatore e incisore). Studiò per dieci anni presso l’ École des Beaux-Arts (dove ebbe Rude come insegnante principale), prima di vincere il Prix de Rome nel 1854.
La sua opera più importante, realizzata a Roma, è Ugolino e i suoi figli (1860, Musée d’Orsay, Parigi, ma esistente anche in altre versioni), una tragica scena ricavata dal poema di Dante.

Questa gli dette fama e, benché criticato dai tradizionalisti, dopo il ritorno a Parigi nel 1862 guadagnò i favori della corte di Napoleone III. Ricevette infatti numerose commissioni per ritratti a mezzobusto. Jean-Baptiste Carpeaux ebbe anche diverse commissioni più importanti, tra le quali la più famosa è La danza (1866-89), un gruppo di altorilievi per la facciata dell’Opéra di Parigi (l’originale è conservato nel Musée d’Orsay).

Quest’opera disinibita, dinamica e sensuale scatenò clamore, fu denunciata per immoralità e ci fu chi la imbrattò di inchiostro. Anche per gli attacchi al suo lavoro Carpeaux fu affetto da manie di persecuzione negli ultimi anni della sua vita, prima di morire di cancro. Figura chiave nella scultura francese, con la sua esuberanza di sentimenti e la modellazione vivace determinò una rottura decisiva con la tradizione *neoclassica e anticipò l’opera di Rodin.

Nascita: Valenciennes 1827;
Morte: Courbevoie 1875

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!