canaletto
Dizionario Arte

Canaletto.incisore e disegnatore veneziano

Canaletto. Pittore, incisore e disegnatore veneziano. È il più famoso pittore di vedute del XVIII secolo. Figlio di un pittore di scenografie, Bernardo Canal (1674-1744 ca), adottò il soprannome Canaletto probabilmente per distinguersi dal padre, del quale fu assistente all’inizio della sua carriera.

scenografie di Vivaldi e Scarlatti

I loro lavori comprendono scenografie per le opere di Vivaldi a Venezia e per le opere di Scarlatti a Roma, città che visitarono tra il 1719 e il 1720. Durante il soggiorno romano Canaletto eseguì disegni dei monumenti antichi e dei più moderni edifici, e di ritorno a Venezia abbandonò il lavoro teatrale per dedicarsi alla pittura topografica (vedi veduta). I suoi primi dipinti di Venezia includono alcuni scorci di sorprendenti angoli cittadini, eseguiti con grande freschezza di osservazione, dal tocco particolarmente vivace (Chiesa della Carità dal laboratorio dei marmi di San Vitale, 1727, National Gallery, Londra).

Tuttavia ben presto cominciò a misurarsi con vedute molto più ambiziose, mostrando il volto pubblico della città durante le feste nei canali. I colori divennero più intensi e luminosi, la mano più precisa e raffinata.

 

Lavorò spesso sulla base di schizzi fatti sul luogo e fece anche uso della camera obscura ma, nonostante che i suoi dipinti appaiano come raffigurazioni fedeli alla realtà, se ne allontanò spesso a favore di una composizione più equilibrata, cambiando per esempio le proporzioni di un edificio o spostandolo leggermente. Dipinse inoltre vedute immaginarie (vedi capriccio).

L’opera di Canaletto affascinò molto i ricchi visitatori di Venezia. I suoi migliori clienti, infatti, furono ricchi aristocratici britannici impegnati nel Grand Tour, per i quali a volte produsse serie di vedute di unico formato. Gli affari con questi clienti erano curati in gran parte da un agente Joseph Smith(1674-1770) Londra che si era trasferito a Venezia intorno al 1700 per svolgere la professione di banchiere e che restò lì per tutta la vita.

Oltre a essere un commerciante d’arte (aveva organizzato un efficiente servizio di spedizioni delle opere di Canaletto in Inghilterra), fu editore e nel 1744 fu nominato console britannico a Venezia (è infatti citato a volte come ‘il console Smith’ e a volte come ‘il mercante di Venezia’). Egli stesso possedeva un’impressionante collezione d’arte, che vendette in gran parte a Giorgio III nel 1762, fatto che spiega perché la Collezione reale comprenda una delle più ricche serie al mondo di opere di Canaletto.

Gli affari di Canaletto subirono un tracollo con la guerra di successione austriaca (1740-1748), che ridusse quasi a zero i viaggi dei britannici nel continente facendogli perdere il contatto con i suoi ammiratori. Intorno al 1740 egli si concentrò principalmente su incisioni e disegni e nel 1746 si trasferì in Inghilterra, probabilmente su suggerimento di Jacopo Amigoni; là si stabilì per il decennio successivo (durante il quale fece però due visite a Venezia). Inizialmente ebbe un grande successo dipingendo vedute di Londra e di abitazioni di campagna.

Tuttavia molte delle opere prodotte in Inghilterra risultarono piuttosto meccaniche (nonostante non avesse perso lo splendido gusto per le composizioni), e iniziarono a circolare voci, probabilmente messe in giro da rivali, che l’autore non fosse il vero Canaletto, ma un impostore. Intorno al 1756 tornò definitivamente a Venezia e continuò a dipingere per il resto della vita, ma non recuperò mai la popolarità del passato, tanto che pare sia morto quasi povero.

La sua opera fu largamente imitata ed esercitò un’influenza decisiva in Italia e altrove. Il nipote Bernardo Bellotto portò il suo stile nell’Europa centrale, mentre in Inghilterra si affermarono suoi seguaci tra i quali William Marlow eWilliam Marlow

Nascita: Venezia 1697; Morte: Venezia 1768

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!