Banksy
Dizionario Arte

Banksy, artista britannico

Banksy, provocatore e rivoluzionario, è considerato “il re della Street Art”. Accenni biografici e opere

Banksy; nato a Bristol nel 1974, la sua vera identità è tuttora sconosciuta. Alcune teorie porterebbero principalmente verso due indiziati: Robert Del Naja e Robin Gunningham.

Tra i più significativi esponenti della Street Art, i suoi primi lavori risalgono alla fine degli anni Ottanta, sebbene la sua notorietà sia strettamente associata alla prima manifestazione di Street Art britannica organizzata nel 1998 con Inkie (Tom Bringle).

Grande provocatore, rivoluzionario e artista sopraffino, Banksy mette al centro delle sue opere la condanna delle atrocità della guerra, dell’inquinamento, del maltrattamento degli animali e del consumismo. Suoi soggetti ricorrenti sono scimmie, topi, poliziotti, ironicamente assunti a soggetto-simbolo di tipologie umane distinguibili, ma anche membri della famiglia reale, gatti e bambini.

L’INIZIO DELLA CARRIERA DI BANKSY

Banksy iniziò a essere conosciuto perché introduceva illegalmente le sue opere nei musei londinesi: il primo passo era scegliere la sala, in seguito si recava incappucciato all’interno del museo per portare il quadro e scappare immediatamente. In questa fase, i soggetti maggiormente eseguiti erano quadri antichi modificati con gli stencil o con la bomboletta. Il motivo di queste incursioni nei musei era quello di sensibilizzare il pubblico sul capitalismo e sulla sicurezza perché, anche se le opere erano presto eliminate dagli addetti alla sicurezza, restavano in rete i suoi gesti e ciò suscitava molto scalpore.

ISPIRAZIONE E TECNICA DI BANKSY

Banksy si ispira all’artista di strada francese Blek Le Rat, padre della Street Art. Da lui ha ripreso l’uso dello stencil e il carattere del topo, considerato rappresentativo del suo lavoro. Non dipinge direttamente sui muri ma si prepara con anticipo in uno studio utilizzando degli stencil disegnati a mano e stampati su fogli di acetato o cartoncino, che poi ritaglia e affigge tutti assieme. Ciò gli permette di lavorare più velocemente, risultando così inafferrabile: prima di essere “Banksy” e di affinare questa tecnica, infatti, era sempre troppo lento e veniva spesso colto in flagrante dalla polizia.

LA PRIMA VOLTA

Il suo primo intervento di Street Painting è The Mild Mild West, dipinto nel 1999 nel quartiere di Stokes Croft (Bristol, Gran Bretagna). Il dipinto raffigura un orsacchiotto che lancia un cocktail molotov a tre poliziotti in tenuta antisommossa. L’orsetto si trova sulla destra ed è realizzato con tratti semplici e molto stilizzati; a sinistra, invece, sotto la scritta “The Mild Mild West”, avanzano tre poliziotti in divisa protetti da caschi. L’opera è il simbolo delle tante rivolte che hanno segnato la storia di Bristol (l’orsetto rappresenterebbe proprio i bristoliani).

Banksy
The Mild Mild West, 1999

LE OPERE PIÙ CONOSCIUTE

Girl With Balloon
Banksy
Girl With Balloon, Londra, 2002

Una bambina che lascia andare un palloncino a forma di cuore. Prodotto con uno stencil, questo disegno è stato dipinto nel 2002 sulla facciata di un negozio di Londra ma, ormai, inglesi e turisti non possono più ammirarlo: nel 2014, infatti, è stato staccato dal muro per essere messo all’asta. Ad ottobre del 2018, era stato aggiudicato ad un anonimo compratore per telefono alla Contemporary Art Evening Sale per 1.042.000 sterline (1.180.000 euro), un record per l’artista. Purtroppo, poco dopo che il banditore ha battuto il martello, una sorta di trita documenti apparentemente nascosto dentro la cornice ha distrutto gran parte della tela. Un’immagine che ha fatto il giro del mondo, diffusa anche dall’account ufficiale Instagram di Banksy, che si è limitato a ridacchiare dell’accaduto con un ironico: “Sta andando, sta andando. È andata!”

Ed ecco che la leggenda dell’artista continua ad arricchirsi. In molti, infatti, si chiedono se l’anonimo artista fosse presente alla casa d’aste per poter azionare il dispositivo al momento opportuno.

The Anarchist Rat
Banksy
The Anarchist Rat, 2004, Londra

Banksy è molto ispirato dai topi, che spesso sembra associare alla razza umana. Li illustra ricorrentemente e in tutti i possibili scenari. Il “topo anarchico” rappresenta un topo, in piedi sulle zampe posteriori, con in mano un cartello con un evidente segno anarchico.

Kissing Coppers
Banksy
Kissing Coppers, Inghilterra, 2004

due poliziotti  in uniforme tipica britannica sono raffigurati mentre si baciano, in quello che sembra un abbraccio amorevole. Ora sul muro vi è una copia,  l’originale è stato venduto.

Pulp Fiction
Banksy
Pulp Fiction, Londra, 2002

La versione originale raffigurava due uomini che puntavano le banane, piuttosto che le armi da fuoco usate nel film. Questo lavoro fu cancellato dalla città ma Banksy non si è arreso e ne ha ricreato un secondo, in cui i due eroi sono vestiti a banana.

 

Leggi anche:

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *