Tecla
Architettura,  Design

TECLA: Dalla terra informe alla terra formato casa in 3D

TECLA: Dalla terra informe alla terra formato casa – Habitat 100% ecosostenibile stampato in 3D.

La sfida di Tecla inizia a prendere forma. Si tratta di un nuovo concept di abitazione, su un modello circolare, realizzato con materiali naturali, riciclabili e riutilizzabili raccolti dal terreno locale e stampati in 3D. Progetto a chilometri ed emissioni zero, perfetto per qualsiasi clima e contesto. Nasce infatti per rispondere alle esigenze di soluzioni residenziali a basso costo ed in tempi ridotti.

Il progetto di Mario Cucinella Architects con Wasp:

Il progetto è curato da Mario Cucinella Architects, mentre nelle ultime settimane, a Massa Lombarda la Wasp ne ha completato la struttura e inizia le fasi di allestimento.

«A causa dell’interruzione per la pandemia e considerato che Tecla rappresenta una sperimentazione – spiega Irene Giglio, progettista del prototipo per la realizzazione del progetto per lo studio MCA – il cantiere si è prolungato. Tuttavia, abbiamo calcolato che il tempo necessario per stampare la struttura è stato di circa duecento ore, che significa otto giorni di lavoro tenendo conto che i due robot di ultima generazione lavorano in simultanea 24 ore su 24».

Tecla – Habitat sostenibile ed in 3D:

La costruzione è altamente performante anche sotto l’aspetto della riduzione degli errori. Tutto all’interno della struttura è già tracciato e la fase di allestimento consisterà di montare impianti e rivestimenti sopra un guscio predisposto già per accoglierli. Infatti prosegue Irene Giglio:

«Una delle evoluzioni che seguiranno in questi mesi sarà quella di implementare Tecla su un sistema di modellazione digitale. Per ciò che riguarda i costi, non esiste ancora una stima consolidata. Tuttavia, tenendo conto che i materiali sono reperiti in loco, l’incidenza della voce dei trasporti è quasi nulla. Le stesse stampanti, una volta impostate, lavoreranno in automatico».

La presentazione del progetto al pubblico è prevista per la primavera 2021. Ma prima che diventi una vera e propria abitazione sarà necessaria un’evoluzione sia sull’aspetto culturale che normativo.

Casa in 3D – Dalla terra informe alla terra formato casa:

La terra cruda non è però ancora considerata come materiale strutturale. Per garantire la certezza della stabilità il nuovo materiale verrà integrato da uno scheletro in legno per permettere l’evoluzione anche della sola cupola.

«Il completamento della struttura è un importante traguardo e dimostra come, grazie alla progettazione ed alle tecnologie impiegate, TECLA non sia più solo un’idea teorica ma possa costituire una risposta, reale e realizzabile, ai bisogni dell’abitare di oggi e del futuro, che può essere declinata in diversi contesti e latitudini», sottolinea Mario Cucinella.

TECLA
1 – TECLA casa in 3D
TECLA
2 – TECLA casa in 3D

Leggi anche:

WoHo di Berlino: il grattacielo in legno più alto mai costruito

La Bioarchitettura: rinnovabilità, ecologicità ed estetica

Master in bioarchitettura: costruire sano ed ecologico

Se hai curiosità, consigli o vuoi saperne di più, contatta la nostra redazione: [email protected]

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *