Design

Spazio Berlendis: a Venezia un nuovo spazio per l’arte

Spazio Berlendis – a Venezia nuovo spazio per l’arte in un ex falegnameria nautica

Spazio Berlendis sorge in un ex falegnameria nautica accanto allo “squero vecio” di rio dei Mendicanti, lungo le Fondamenta Nove a Canaregio.

Si tratta di uno spazio culturale per mostre, convegni e concerti. Aperto all’esposizione, alla produzione ed a collaborazioni artistiche nazionali ed internazionali. Un luogo dagli spazi ampi ed inusuali per la città di Venezia: 300 mq di superficie e 250 mq di pareti espositive situato in centro città.

Si vuole creare un nuovo spazio per l’arte, donare a Venezia un luogo di cultura diverso, qualcosa che manca. Spazio Berlendis è una scatola neutra con grande personalità che lascia spazio all’opera artistica senza creare contrasti.

A commissionarlo Matilde Cadenti e la madre Emanuela Fadalti, titolari della galleria Marignana Arte dal 2013 ed esponenti del settore artistico-culturale nel panorama veneziano.

“Scommettiamo alla ripartenza della città, economica e culturale. Ecco perché i lavori non si sono mai interrotti e a marzo saranno conclusi. L’inaugurazione? Speriamo il prima possibile.” riportando le parole di Matilde Cadenti.

E’ un progetto coraggioso, neppure la pandemia l’ha fermato. Risponde alla volontà di cultura resa manifesta nel periodo del lockdown nel cuore della città.

L’architetto Filippo Caprioglio ha curato il progetto dal punto di vista architettonico. Lo spazio è sfruttato come luogo di creazione per l’arte e lo sviluppo artistico.

“Come avere un padiglione in pieno centro storico senza essere alla Biennale dice l’architetto Filippo Caprioglio.

Non sono stati ancora anticipati i nomi degli artisti che esporranno. La galleria Marignana Arte si occupa solo di arte contemporanea, mentre Spazio Berlendis avrà destinatari diversi che lavorano su discipline diverse; questi  possono infatti variare da visual artists, a musicisti o designer insieme ad altri, ma come le curatrici affermano non saranno generalmente gli artisti che lavorano già presso la galleria ad essere presentati nei nuovi spazi, anche se non si escludono collaborazioni.

Non dobbiamo fare altro che aspettare, rimanete su MAM-e.it per scoprire le mostre, gli eventi, le collaborazioni e le tante altra attività che si svolgeranno all’interno di questi spazi.

Spazio berlendis
Render dello Spazio Berlendis

Puoi leggere anche:

Grattacielo Morandi a Bologna: progetto Pchyff

Il progetto di Zoer: una discarica di automobili diventa arte

Collezione Pinault alla bourse de commerce di Parigi

Il Mose è stato attivato ma Venezia è sottacqua già da ieri

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *