salone del mobile boeri
Design,  Eventi

Salone del Mobile 2021 – Ufficiale: il curatore è Stefano Boeri

Stefano Boeri è il curatore del Salone del Mobile 2021: cambia data, location e nome

È ufficiale: Stefano Boeri, presidente della Triennale di Milano, sarà il curatore del Salone del Mobile 2021. Dopo aver cambiato date, la 59 edizione si terrà dal 5 al 10 settembre, è stato annunciato un cambio di location e anche di nome. Vediamo quello che ha detto Stefano Boeri su cosa aspettarci dalla sua edizione del Salone del Mobile 2021.

salone del mobile 2021

Salone del Mobile 2021: il curatore è Stefano Boeri, si sposta all’Expo e apre al pubblico

A causa dell’emergenza Covid-19, la 59esima edizione del Salone era saltata nel 2020, poi anche ad aprile 2021 non era stato possibile organizzare l’evento. Secondo molti sarebbe stato meglio passare direttamente al 2022 quando la situazione sarebbe stata più stabile. Ma il presidente del Salone del Mobile Claudio Luti, non volendo ulteriormente rimandare, a febbraio aveva annunciato le nuove date. A fine aprile poi FederlegnoArredo Eventi aveva dato la conferma ufficiale che il Salone del Mobile 2021 sarebbe stato fatto.

Mancava però il curatore. Da tempo circolava il nome di Stefano Boeri, presidente della Triennale Milano, il quale aveva già avanzato una sua proposta per il Salone del Mobile 2021. La scorsa settimana è arrivata la conferma. Dopo una trattativa non facile, in una situazione per niente tranquilla che aveva anche visto le dimissioni di Luti dalla presidenza, si è finalmente giunti a una quadra. Su decisione unanime, o quasi, Boeri lavorerà con un team di giovani architetti e professionisti di fama internazionale.

Il cambio di location

Come aveva già annunciato, Boeri sposterà il Salone del Mobile a Rho nella vecchia sede dell’Expo 2015 dove “gli spazi e i percorsi tematici dialogheranno in maniera inedita e dinamica con la nuova piattaforma digitale del Salone”. L’obiettivo del cambiare luogo dell’evento è legato alla volontà di aprire il Salone non solo buyer e professionisti del settore, ma anche al pubblico dei consumatori. A questi sarà data la possibilità di acquistare a prezzi ribassati, e parte dei soldi raccolti durante la manifestazione sarà donata in beneficienza.

Boeri ha affermato:

“Stiamo lavorando a un appuntamento imperdibile. Oltre alle migliori innovazioni delle azienda, saranno ospitati i prodotti di design in vendita, per rispondere al desiderio espresso da migliaia di famiglie e aziende di ripensare gli spazi della casa e del lavoro. L’evento del 2021 conferma la centralità di Milano come capitale mondiale dell’innovazione creativa e della generosità sociale”. 

salone del mobile boeri

Il nuovo nome per il Salone del Mobile di Boeri

Un’altra novità della prossima edizione del Salone del Mobile è che l’evento avrà un nome diverso. Questo nuovo nome non è stato ancora svelato ma vuole “sottolineare l’eccezionalità” del Salone 2021 “che rappresenterà un unicum nel panorama internazionale dei momenti dedicati all’arredamento e al design”.

Ovviamente il lavoro è appena iniziato e le cose da fare sono ancora tante. Il presidente di FederlegnoArredo, Claudio Feltrin, è però soddisfatto e fiducioso:

“Quello di settembre sarà un evento in grado di mostrare il meglio del saper fare e del saper innovare delle nostre imprese. Un evento che consacrerà Milano come capitale indiscussa del design economy“.

LEGGI ANCHE: 

Milano Design Week 2021: Quali sono le novità del Fuorisalone?

Le considerazioni finali di MAM-e sulla Milano Design City 2020

SALONE DEL MOBILE 2018 TIRIAMO LE SOMME

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *