, ,

PORTS 1961, LA NUOVA ERA DEL BRAND ALLA LFW

PORTS 1961, LA NUOVA ERA DEL BRAND ALLA LFW

La Spring Summer 2020 di Ports 1961 alla LFW porta in passerella stampe floreali e linee minimaliste

Una collezione che si caratterizza per la sua ambivalente espressività, romantica e decisa, quella di Ports 1961. Un cambio di rotta importante per il brand inglese, adesso sotto la direzione di Karl Templer. Il team di Templer ha dato una scossa di colore con questa nuova collezione che si ispira all’esotico hawaiano, alle opere di Matisse, ma anche ai colori saturi del periodo tahitiano di Paul Gauguin. Il clima a Londra è diventato caldo e soleggiato questo fine settimana, perfetto per presentare quei rosa bruciati e quei Rossi Campari accostati ai blue Matisse.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il punto della situazione

Le forme restano minimaliste e si bilanciano con le stampe audaci. Per questo l’atteggiamento è gioioso, fiducioso ed individuale, perché la donna di Ports 1961 è in continuo movimento, dinamica e contemporanea. Palette dai colori accesi; trench e slip dress realizzati con diversi materiali; pezzi coordinati color kaki con pantaloni workwear in satin. La silhouette della donna Ports 1961 è allungata ed integrata da volumi morbidi che quasi tendono all’oversize.

I dettagli

Le stampe dal quadrettato irregolare, righe bianche e nere, qualche motivo grafico stilizzato, l’immancabile animalier, motivi chinoiserie e microfloreali, talvolta vengono mixate tutte su un unico indumento. Attirano l’attenzione anche i pantaloni con applicazioni di tessuto plissettato. La collezione si completa di abiti sartoriali con impunture a vista e pantaloni con spacco frontale, abbinati a borse double face sulle quali spicca là nuova versione del logo ad opera di Baron&Baron. Il contemporaneo logo geometrico accoglie stampa e buyer in sala del défilé alla Blavatnik Tower della Tate Modern. Molto colorati gli accessori, gioielli multicolor, occhiali grandi e glitterati e sandali squadrati in pelle translucida. Infine ci sono quei piccoli dettagli di design dallo stile inaspettato che servono a delineare l’identità e la nuova filosofia della donna Ports.

Questo slideshow richiede JavaScript.

LEGGI ANCHE:

DEMNA GVASALIA LASCIA VETEMENTS: ESCLUSIVO

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Vincenzo Piccolo
Articoli dell'Autore / Vincenzo Piccolo

Rispondi

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>