mai 30
Architettura,  Design

Mai 30 a Bergamo: social housing e rigenerazione urbana

Mai 30: un progetto di social housing e rigenerazione urbana nel cuore di Bergamo a cura della Fondazione Morzenti

A pochi passi dal centro e dalla stazione ferroviaria di Bergamo, nell’area dell’ex benzinaio di via Angelo Maj, è stato inaugurato Mai 30. Si tratta di un progetto di riqualificazione con l’obiettivo di creare un nuovo edificio di housing sociale.

L’idea di vendere il terreno perché qualcun altro ci costruisse l’ennesimo condominio non ci piaceva. – hanno dichiarato le sorelle Clelia e Monica Morzenti della Fondazione Morzenti, promotrici dell’intervento nel 2016 – Abbiamo pensato che potevamo decidere noi cosa costruire, per chi e come. Qualcosa che servisse a esigenze diverse, che alleggerisse fragilità differenti, che fosse magari anche bello, originale, con una struttura alternativa e accogliente.

La collaborazione con Kcity, l’incontro con cooperative come La Bonne Semence, Contatto, Casa Amica ha rafforzato quest’idea, perché ci è parso di trovare in loro sostegno e collaborazione sufficienti per farla decollare, trasformandola in housing sociale”.

Inclusione sociale e sostenibilità ambientale:

Il progetto rispondere alla necessità abitativa facilitando ingresso e l’abitabilità anche a chi vive in condizioni di fragilità sociale. L’obiettivo di Mai 30 non riguarda però solo l’inclusione sociale, ma anche la sostenibilità.

Il complesso è infatti costruito con materiali eco-compatibili, alta qualità di dotazioni impiantistiche, alta efficienza energetica e sostenibilità ambientale.

Prospetto Mai 30 – Bergamo

Via Angelo Maj 30 – L’edificio:

Il progetto è curato dagli architetti Sergio Camerlenghi e Gabriele Pimpini.

L’edificio attualmente comprende 23 appartamenti di metratura variabile (tra i 30 e i 68 metri quadri). Secondo il progetto, 7 verranno destinati a soggetti con difficoltà per disagi psichici, i restanti invece per nuclei familiari non in grado di affrontare i prezzi del mercato.

Il nuovo complesso colma un vuoto urbano dando continuità ai prospetti degli edifici su via Angelo Maj. Si compone di due volumi che ospiteranno gli appartamenti. Nel piano interrato invece si collocano l’autorimessa, le cantine e i locali tecnici. A cui si aggiungono inoltre alcuni spazi commerciali al piano terra per garantire la presenza di servizi e permettere l’inserimento dei soggetti svantaggiati nel mondo del lavoro.

Per scoprirne di più guarda il Video Tour di Via Angelo Mai 30 a Bergamo della Fondazione Morzenti.

Puoi leggere anche:

Grattacielo Morandi a Bologna: progetto di Peter Schuyff

Progetto urbano: recupero dell’area di San Lorenzo a Roma

Scali ferroviari: valorizzazione e rigenerazione di aree dismesse

Se hai curiosità, consigli o vuoi saperne di più, contatta la nostra redazione: info@mam-e.it

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *