Madrid Design Festival 2021
Design

Madrid Design Festival 2021: eventi per celebrare la creatività

Madrid Design Festival 2021. Due mesi di eventi per celebrare la creatività spagnola durante la pandemia

In epoca covid, la cultura e la creatività sono le sole armi capaci di salvare vite umane. La quarta edizione del Madrid Design Festival 2021 si svolgerà in formato ibrido: tra il fisico ed il digitale. Saranno coinvolti spazi pubblici e privati, insieme alla la partecipazione di aziende del settore, tra design, moda e food.

Quest’anno, come spiega Álvaro Matías, insieme all’obiettivo di promuovere il design spagnolo all’estero si unisce la vera sfida del MDF ’21: coinvolgere il pubblico locale in una lingua che parla del futuro, trattando temi innovativi che comprendano l’utilizzo di materiali sostenibili.

Malgrado la crisi sanitaria, non abbiamo voluto interrompere la catena di comunicazione e la vivacità dei contenuti che ruotano intorno al mondo del design, spagnolo e non. Per celebrare la creatività che, con intelligenza, oggi più che mai sta contribuendo a migliorare il mondo e a salvare vite umane”.

Il fulcro dell’evento, come ogni anno, è il Centro culturale Fernán Gómez, in Plaza Colón. Qui sono proposte quattro mostre.

Connected: 

Connected: promosso dal Design Museum di Londra, con la partecipazione di American Hardwood Export Council (AHEC) e dell’impresa inglese Benchmark Furniture. Il progetto ha coinvolto nove designer a livello internazionale. Le aziende sono state invitate a creare “una postazione ideale per lo smart working“. Tra questi evidenziamo: la Mesamachine di Jaime Hayón, il Pink Moon di Studiopepe, e i progetti di Ini Archibong dalla svizzera e di Sabine Marcelis dall’olanda.

Madrid Design Portrait:

Madrid Design Portrait racchiude invece una selezione delle migliori creazioni della città. Dall’arredamento alla decorazione di interni, dall’illuminazione all’illustrazione, insieme alla grafica multisettoriale. Tra i nomi più noti: Mariano, Andrea Santamaria, lo Studio Moneo Brock, Isaskun Chinchilla e Álvaro Catalán de Ocón.

¡Emergencia!: 

La mostra ¡Emergencia!, curata dal Museo del Design di Barcellona, presenta 55 progetti e prototipi creati durante il lockdown di marzo. Ognuno risponde ai problemi, sanitari e non, sorti durante la pandemia. Dalle mascherine ai respiratori, ma anche complesse macchine per le analisi e gli studi clinici o protezioni per il personale medico e paramedico. Qui si punta l’attenzione sull’importanza del design come strumento per cambiare il mondo e contribuire a salvare vite umane.

Valencia – Capitale Mondiale del design 2022:

Valencia Pavillón è solo un’anteprima dell’evento biennale promosso dalla World Design Organization. Madrid, dunque, è la prima tappa della mostra immersiva ed interamente digitale, ideata dai giovani di Studio Savage e curata da Mut. La mostra esplora quali sono le caratteristiche del design mediterraneo e si focalizza sulle ragioni dell’elezione di Valencia a capitale mondiale del design nel 2022.

Valencia Pavillon “the future is design” è una mostra work in progress e itinerante che, dopo Madrid, parteciperà insieme a nuovi contenuti nelle principali manifestazioni del settore, tra cui il Salone del Mobile di Milano.

World Design Organization, Valencia 2022

Puoi leggere anche:

Made in Mad: Madrid a Milano

Torna Edit Napoli 2021: la fiera del design editoriale

Le date del Salone del Mobile.Milano 2021: dal 5 al 10 settembre

Se hai curiosità, consigli o vuoi saperne di più, contatta la nostra redazione: info@mam-e.it

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *