Architettura,  Design

LA VICENDA DELL’ARCHITETTURA ITALIANA

La vicenda dell’architettura italiana in mostra

Una creatività progettuale di cui andare fieri, nomi di archi-star ante litteram conosciuti universalmente, una varietà di linguaggi fervente e appassionante. Parliamo della grande mostra che inaugura oggi alla Triennale di Milano: Comunità Italia. Architettura, città e paesaggio dal Dopoguerra al Duemila, a cura di Alberto Ferlenga e Marco Biraghi, racconta la vicenda dell’architettura italiana.

Una summa della storia delle costruzioni d’autore del secondo Novecento narrata attraverso un lungo percorso, cronologico ed espositivo, che si snoda tra gli spazi della Triennale.

La struttura della mostra

Introdotta da un’installazione video di Giuseppe Ragazzini sui principali avvenimenti della vicenda dell’architettura in Italia nel corso di quel periodo, la mostra si apre con l’opera scultorea di Pietro Consagra, La città orizzontale.

Seguono stanze, ciascuna affidata a una curatrice diversa: l’ evoluzione del cantiere a Carmen Andriani, il design a Silvana Annicchiarico, gli archivi a Chiara Baglione, le scuole di architettura a Fernanda De Maio, le istituzioni culturali a Paola Nicolin, l’editoria di settore a Raffaella Poletti. A cui segue la mostra vera e propria, il corpo principale dell’esposizione, sviluppato lungo la grande curva al piano terra del Palazzo dell’Arte, è composto da circa 120 opere, modelli, disegni e album progettuali di tanti illusri nomi, Ignazio Gardella e Aldo Rossi fino a Reno Piano tra i molti e poi rilievi, modelli, fotografie (da Gabriele Basilico a Luigi Ghirri) fino alla conclusione con video che proiettano l’attuale pelle del tessuto urbano, rielaborati da Gianni Canova e dallo IULM in forma di parete-video – della call Italy in a frame, i video Segnali Futuri raccolti da Aanzi e un celebre Cretto di Gibellina Burri.

Ma tanto ancora ci sarebbe da dire, da scoprire, e da vedere.

Comunità Italia. Architettura, città e paesaggio dal Dopoguerra al Duemila

Fino al 6 marzo 2016

Triennale di Milano

Leggi anche

PARADISE CITY: L’ARCHITETTURA SI PIEGA A MVRDV

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!