design: il design di gabriella crespi in una chiesa del 500. design gabriella crespi
Design

IL DESIGN DI GABRIELLA CRESPI IN UNA CHIESA DEL ‘500

Gabriella Crespi, nota designer milanese che ha rivoluzionato l’ideale di design in Italia, in esposizione in una chiesa sconsacrata del Cinquecento, a Piacenza

Volumnia space, a Piacenza, è uno degli spazi espositivi attualmente più rivoluzionari e stupefacenti. In una magnifica chiesa costruita negli anni del 1500, tra marmo bianco e volte superbamente alte,; riposa un nuovo tipo di santo: il design di Gabriella Crespi.

In occasione della design week che avrà luogo a Milano dal 9 al 14 aprile, Volumnia Space;, spazio ricavato in questo posto d’eccezione a Piacenza, si aggiudica la fortuna di poter esporre alcuni dei pezzi più iconici della designer italiana Gabriella Crespi.

L’allestimento della mostra è a cura di Joseph Grima/Space Caviar; con la direzione creativa di Valentina Ciuffi/Studio Vedèt e l’illuminazione di Davide Groppi. Nasce con l’intento di rendere omaggio e di valorizzare il lavoro artistico di Gabriella Crespi. Volumnia Space propone una selezione di opere originali che rappresentano diversi momenti della sua carriera e diversi stili in un’ambientazione esclusiva.

L’esposizione comprende oltre 30 oggetti e arredi provenienti dalla collezione della gallerista Enrica De Micheli, da varie collezioni private e anche dall’Archivio Gabriella Crespi.

La mostra è stata organizzata con la collaborazione di Mediolanum Farmaceutici e Broker Insurance Group Ciaccio Arte.

Il design di Gabriella Crespi al Volumnia Space

Cuore e fondamenta rinascimentali, facciata settecentesca; si tratta uno spazio mozzafiato immerso nella storia, con radici ai piedi di maestosi colonnati che si innalzano per dozzine di metri da terra. La gallerista Enrica De Micheli, da più di 20 anni spazia tra antiquariato e design. Proprio lei ha dato il via alla valorizzazione di questo edificio che ospiterà il suo spazio espositivo. Nonché un bistrot e ovviamente un’intensa programmazione culturale. È inoltre in corso una collaborazione con i Musei di Piacenza per l’esposizione di opere provenienti dai depositi dei Musei.

Lloyd Wright, si è dedicato alla realizzazione e diffusione di mobili e oggetti in bilico tra design e astrattismo.

S’impone sulla scena creativa internazionale nei Settanta per il suo segno diverso e peculiare. Difficile da definire e catalogare in un ambito preciso, per quei suoi pezzi e complementi d’arredo dalle forme elegantissime, dinamiche e inafferrabili. Gabriella Crespi è perciò una figura intensamente carismatica che in due decenni di attività, ha lasciato una traccia indelebile. In più, grazie a una concezione sempre originale, dall’uso di materiali come il legno; il metallo; le pietre e le anche le lacche fino alla sorprendente capacità di trasformare gli oggetti con aperture; chiusure; mutamenti di funzione; ha saputo conquistarsi in brevissimo tempo la scena internazionale.

SEGUICI DURANTE LA DESIGN WEEK DI MILANO!

LEGGI ANCHE:

DESIGN DI LUSSO A MILANO: MAURITIUS PER CIPRÆA

SEGUICI ANCHE SU FACEBOOK E INSTAGRAM

 

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *