,

DINARA KASKO: IL DESIGN COMMESTIBILE

DINARA KASKO: IL DESIGN COMMESTIBILE

Il design che si mangia

Dinara Kasko stupisce il mondo intero promuovendo un’idea assolutamente inedita di design, che si mangia con gli occhi e non solo! Architetto di formazione, studia all’Università di Architettura e Design di Karkhov in Ucraina. In seguito si sposta nei Paesi Bassi per lavorare nel campo del disegno e della progettazione digitale, ma decide di seguire la sua vera passione: la pasticceria.

Kasko cake design
Alcune delle creazioni di cake design

Forte della sua eccellete preparazione nel mondo del disegno e stampa 3D, Dinara Kasko realizza per ogni sua torta (a definirla tale si ha la netta sensazione di sminuirla) uno stampo ad hoc che le permetterà di dar luce a delle vere e proprie opere da esposizione commestibili. Per quanto riguarda gli ingredienti in verità non c’è nulla di assurdo o anticonvenzionale, infatti vediamo pan di spagna, mousse al cioccolato, meringhe. Ciò che però è senza dubbio fuori dal comune è l’impatto visivo che questi dolci portano all’occhio di chi li osserva, lo studio della forma è maniacale, i colori studiati e l’attenzione ai dettagli pregevole.

mame design dinara kasko cake
Un esempio di stampa 3D usato per il cake design.

Un’autodidatta

Ebbene sì, tutto ciò che stiamo vedendo nasce dal lavoro portato avanti da una figura che ha raggiunto i vertici dell’alta pasticceria solo grazie alle sue forze. Certo, non viene negato qualche consiglio da parte di illustri esponenti del mondo del cake design, però Dinara si è fatta strada prevalentemente da sola. Per le sue creazioni sperimentali, una volta avuta l’idea, elabora e revisiona a computer il disegno, scegliendo una gamma di colori che saranno quelli definitivi. Fatto questo, si elabora lo stampo 3D in silicone e infine la torta vera e propria. Da una figura così eclettica non si può rimanere che stupiti, ella stessa dichiara:

“Apparenza e gusto sono ugualmente importanti: una bella torta e un bellissimo edificio hanno entrambi bisogno di una severa progettazione preliminare”

Leggi anche

Milano, il ristorante che si paga con i followers

Lampada Sata, un continuo successo

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Alberto Cappellaro
Articoli dell'Autore / Alberto Cappellaro