,

CORONAVIRUS, SALONE DEL MOBILE RINVIATO. MA MILANO NON SI FERMA

CORONAVIRUS, SALONE DEL MOBILE RINVIATO. MA MILANO NON SI FERMA

L’edizione del Salone del mobile 2020 verrà rinviata, ad annunciarlo il sindaco di Milano Beppe Sala

Il sindaco Beppe Sala ha annunciato la necessità di rinviare il Salone del mobile 2020. L’emergenza coronavirus, infatti, sta facendo saltare tutti i calendari. Non un periodo favorevole di certo per i grossi eventi. A Milano rinviati concerti e manifestazioni. Tra gli altri, anche l’edizione 2020 del Salone del mobile, uno degli eventi più attesi della città meneghina.

Il Salone del mobile 2020

Il Salone del mobile 2020, che inizialmente avrebbe dovuto avere luogo tra il 21 e il 26 di aprile è stato infatti rinviato. A comunicarlo, con un video messaggio il sindaco di Milano Beppe Sala, che in questi giorni sta facendo di tutto per gestire al meglio l’emergenza coronavirus. A scopo cautelativo, nell’attesa di capire come si evolverà l’emergenza sanitaria che ha scosso la città, il salone è riprogrammato per giugno 2020, dal 16 al 21.

Salone del mobile 2020

L’annullamento dell’evento avrebbe infatti causato un danno economico ingente, dell’ordine di diversi milioni. Pensate che la manifestazione dello scorso anno (Salone del mobile 2019) aveva registrato 386mila visitatori da 181 paesi del mondo (vedi). Una vetrina importante, fondamentale per i mercati asiatici; ma anche per l’export europeo.

Sull’edizione 2019 vedi il nostro resoconto: “Il meglio del salone del mobile 2019”.

Nel video il sindaco ha affermato:

E’ una decisione giusta. Io sto chiedendo agli amici del settore dell’arredamento uno sforzo perché Milano non può fermarsi. Dobbiamo oggettivamente lavorare perché questo virus non si diffonda, ma non si deve nemmeno diffondere il virus della sfiducia. Milano deve andare avanti”.

Il sindaco, inoltre, ha lanciato un appello al governo a che aiuti il settore del design. Settore di punta a Milano. Non solo, ma arriva anche un appello agli albergatori. “Quest’anno dobbiamo avere molta attenzione nel determinare i prezzi delle camere, perché sarà un anno straordinario”, dice il sindaco. “Grazie, Milano sarà al vostro fianco.

Parole di speranza e di incoraggiamento, dunque. Parole che servono come il pane in questo periodo di sfiducia.

Milano, però, non si ferma.

Vedi anche Il manifesto del Salone

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Redazione MAM-E
Articoli dell'Autore / Redazione MAM-E

Rispondi

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>