,

ITALOMODERN: ARCHITETTURA NELL’ITALIA DEL NORD

ITALOMODERN: ARCHITETTURA NELL’ITALIA DEL NORD

 

Enrico Castiglioni, Pier Luigi Nervi, Carlo Scarpa, Ettore Sottsass senior, Ettore Sottsass junior, Bruno Zevi, Aldo Rossi, Gio Ponti, Ugo La Pietra sono solo alcuni dei nomi presenti nella mostra ITALOMODERN 1+2: Architettura nell’Italia del Nord 1946 – 1976. Una progetto a cura di Martin e Werner Feiersinger e aut. architektur und tirol – Innsbruck a Merano Arte.

Con questa mostra si vuole offrire una panoramica esaustiva dell’architettura del dopoguerra sviluppatasi nell’area dell’Italia settentrionale. L’esposizione che racchiude le opere già presentate in ITALOMODERN 1 del 2011 è arricchita da una nuova selezione, ricerche sempre condotte da Martin e Werner Feiersinger i cui risultati sono confluiti in ITALOMODERN 2. La mostra presenta progetti, alcuni molto conosciuti, altri meno noti, ascrivibili alle correnti del neorealismo, del razionalismo, del brutalismo e dell’architettura organica.

Le fotografie di duecento venti edifici espressioni esemplari di un periodo di progresso culturale ed economico nel corso del quale si riconosceva all’architettura la possibilità di plasmare il futuro. L’ambito geografico si estende da Bolzano a Colle Val d’Elsa, da Trieste a San Remo, così come dalle rive del mare Adriatico fino a 2000 metri d’altitudine. Si va dalle piccole palazzine ad uso abitativo, fino al gigantismo degli odierni complessi residenziali, dalle architetture funzionaliste, ai progetti audaci o edifici del tutto singolari realizzati da architetti non necessariamente noti al grande pubblico.

 

  

ITALOMODERN 1+ 2: Architettura nell’Italia del Nord 1946 – 1976
Dal 23 aprile 2016 al 26 giugno
Merano Arte

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

redazione
Articoli dell'Autore / redazione