,

ADDIO A IM PEI, L’ARCHITETTO DEL LOUVRE

ADDIO A IM PEI, L’ARCHITETTO DEL LOUVRE

Im Pei ci lascia alla veneranda età di 102 anni, nella sua carriera tanti grattacieli ma soprattutto la piramide del Louvre

Im Pei è stato uno degli architetti più importanti e notevoli del Novecento, soprattutto per essere stato l’ideatore e l’architetto della piramide del Louvre, ma non solo.

Tra tanti altri progetti si ricordano: l’ala orientale della National Gallery di Washington, il museo Rock & Roll Hall of Fame di Cleveland e la biblioteca presidenziale John F. Kennedy.

Im Pei nacque a Canton, in Cina, in una famiglia benestante che gli permise di affrontare la sua carriera di studio in serenità.

La carriera di Im Pei, l’architetto del Louvre ma non solo

Negli anni Trenta si trasferì negli Stati Uniti per frequentare l’università della Pennsylvania, e successivamente il MIT. Allo scoppio della Seconda guerra mondiale non tornò in Cina, ma si iscrisse ad Harvard, dove ebbe come professore Walter Gropius, fondatore della Bauhaus.

Il suo primo impiego fu presso uno studio a cui tuttora si deve gran parte della Skyline di New York, ma poco dopo si mise in proprio con la IM Pei & Associates, gestita da lui e suoi due ex colleghi.

Inizialmente lo studio fece parte di numerosi progetti per Zeckendorf, ovvero lo studio dove lavoravano tutti precedentemente. Nel 1960 lo studio divenne però completamente indipendente e iniziò ad acquisire progetti sempre più grandi e ambiziosi; come per esempio il Centro nazionale per gli studi atmosferici a Boulder, in Colorado, l’Everson Museum of Art di Syracuse, nello stato di New York, e il Des Moines Art Center, in Iowa.

Una lunga fila di musei venne però in seguito progettata da Im Pei: nel 1978 progettò l’edificio orientale della National Gallery di Washington e nel 1989 la famosa piramide del Louvre; poi la Rock & Roll Hall of Fame di Cleveland; per il New York Times ha definito uno dei lavori più sorprendenti di Pei. Uno dei suoi progetti più importanti arrivò nel 1964 dalla moglie del presidente John F. Kennedy, Jacqueline Kennedy: il progetto della biblioteca dedicata al presidente assassinato a Boston, per cui furono necessari 15 anni.

Tra i molti premi vinti da Pei e il suo studio nel corso degli anni ricordiamo il premio Pritzker, considerato il premio Nobel dell’architettura. Mentre, nel 1992, il presidente George H.W. Bush conferì a Pei la Medaglia Presidenziale della Libertà.

LEGGI ANCHE

IL NUOVO CENTRO STILE DELLA FERRARI

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Arianna Giampietro
Articoli dell'Autore / Arianna Giampietro

Rispondi

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>