United Airlines voli supersonici
Attualità,  Hi Tech

United Airlines verso i voli supersonici entro il 2029

United Airlines si avvia al futuro con i voli supersonici

Londra- New York in tre ore e mezza? Presto potrebbe essere realtà. La compagnia aerea americana United Airlines ha infatti annunciato il suo obiettivo di voler ripristinare i voli supersonici per permettere viaggi a tratte medio-lunghe nella metà del tempo, ad una velocità di oltre 2000km/h.

United Airlines voli supersonici

L’obiettivo della United Airlines per i voli supersonici

La United Airlines ha ordinato alla start-up Boom Supersonic 15 aerei ad alta velocità alimentati a carburante sostenibile e si è già impegnata a comprarne altri 35. Il nome dato a questo prototipo di aereo del futuro è “Overture” e se il progetto avrà successo, superando tutti i test in ambito di sicurezza e rispetto dell’ambiente, Boom Supersonic ha dichiarato che dovrebbe essere presentato nel 2025 e che decollerà per la prima volta nel 2026. Potrà poi iniziare a trasportare passeggeri dal 2029, diventando il primo aereo di linea supersonico degli ultimi due decenni. Così facendo, una tratta come New York- Francoforte, attualmente della durata di 7/8 ore, potrebbe essere percorsa in 4 ore: esattamente la metà del tempo. Il fondatore e CEO della start-up Blake Scholl ha inoltre sottolineato che Overture sarà alimentato al 100% da carburante sostenibile, rendendolo il primo aereo supersonico al mondo alimentato da combustibile green.

United Airlines voli supersonici

Queste le parole dell’analista del dipartimento aerospaziale statunitense Michel Merluzeau:

Bisognerà superare molti ostacoli, tra cui i problemi relativi all’inquinamento acustico di un aereo che passa la barriera del suono. Dovrà anche ricevere il via libera delle autorità per poter volare a una quota di circa 18 chilometri, contro i 12 chilometri di un aereo a reazione. Ma l’interesse per un aereo supersonico rimane reale, specialmente per i voli transatlantici.

La fine dei voli Concorde nel 2003

Se il progetto avesse successo, Overture non sarebbe il primo aereo supersonico della storia. Dal 1976 al 2003, infatti, erano in servizio con le compagnia British Airways e Air France dei voli supersonici. Quello che veniva chiamato Concorde non si era però fatto strada con molta facilità. I biglietti dal costo molto elevato, per via del dispendioso consumo di carburante erano un lusso che pochi, soprattutto in quegli anni, potevano permettersi. Le due compagnie non traevano quindi un rilevante vantaggio da questa tipologia di aereo e, in seguito all’incidente del Concorde nel 2000, in cui morirono 113 persone, nel 2003 si dichiarò ufficialmente terminata l’era dei voli ad alta velocità.

United Airlines voli supersonici
Volo Concorde, British Airways e Air France

 

Leggi anche:

Amazon sempre più green: la scalata verso il 2040

Treedom: per un pianeta più verde

Le migliori auto elettriche per il 2021: tra incentivi e novità

Se hai curiosità, consigli o vuoi saperne di più, contatta la nostra redazione:  info@mam-e.it

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *