Biden Putin
Attualità,  NEWS

Summit Biden Putin, USA e Russia aprono al dialogo: i temi

Summit Biden – Putin, incontro “costruttivo” fra distanze e riavvicinamenti

È durato circa due ore il summit fra Joe Biden e Vladimir Putin, svoltosi nel pomeriggio di ieri, 16 Giugno, a Ginevra. Dopo il ripristino dell’alleanza atlantica con l’UE, il presidente americano prova a ristabilire il dialogo fra USA e Russia. Toni distensivi su disarmo nucleare e ritorno degli ambasciatori in patria, mentre posizioni distanti su cybersicurezza e violazione dei diritti: riemerge il caso Navalny. Ad ogni modo, entrambi i leader sottolineano di aver trovato un terreno comune e auspicano una maggiore comunicazione nel futuro.

Biden e Putin, prove di riavvicinamento

La durata dell’incontro doveva aggirarsi, secondo le previsioni, fra le 4 e le 5 ore. Per questo, quando Biden e Putin sono usciti da Villa La Grange, a Ginevra, dopo sole due ore i giornalisti temevano un esito negativo. Invece, a detta dei due leader, si è trattato di un incontro “costruttivo, non ostile e concreto“. Queste le esatte parole di Vladimir Putin rilasciate in conferenza stampa:

Penso non ci sia stata assolutamente ostilità. Al contrario, piuttosto. Il nostro incontro è stato, ovviamente, basato sui rispettivi principi, e le nostre posizioni divergono su molti temi; nondimeno, penso che entrambi abbiamo mostrato la volontà di comprendere l’altro e di cercare un modo di avvicinare le nostre vedute.

È emerso anche il sostanziale rispetto di Putin per Biden, definito uno “statista esperto” e molto diverso dal predecessore, Donald Trump.

Parole conciliatorie anche da parte del presidente statunitense, che tranquillizza il collega affermando: “la mia agenda non è contro la Russia, è per gli americani”.

Diplomazia e nucleare: dove Russia e USA concordano

Venendo ai contenuti del summit, ci sono stati temi su cui Biden e Putin hanno mostrato una sostanziale affinità di opinioni e visioni. Su tutti, la volontà di evitare a tutti i costi un conflitto nucleare, sancita da una dichiarazione congiunta:

Riaffermiamo il principio che una guerra nucleare non può essere vinta e non deve mai essere combattuta.

USA Russia

A dimostrazione dell’impegno reciproco sul disarmo, basti ricordare la proroga per altri cinque anni del Trattato New START a Gennaio 2021. È attualmente l’unico accordo bilaterale vigente fra USA e Russia.

Si sarebbe trovato un accordo anche sul ritorno dei prigionieri americani dalla Russia in patria, anche se tempi e modalità non sono ancora noti.

Cybersicurezza e diritti umani: dove Biden e Putin divergono

Passando alle note dolenti, la cybersicurezza è certamente un tema su cui saranno necessari ulteriori confronti. Biden ha consegnato a Putin un elenco di 16 infrastrutture considerate critiche, sottolineando che:

non tollereremo attacchi cibernetici né altri tentativi di destabilizzare i nostri processi democratici. E se questo dovesse accadere, risponderemmo con tutte le nostre capacità”.

Cybersicurezza

Dal canto suo, il presidente russo ha nuovamente negato l’accusa, rovesciandola. Lo stesso è accaduto sul nodo dei diritti umani, di certo il più critico nel rapporto fra i due Stati. Alla minaccia di Biden di serie conseguenze se Aleksej Navalny dovesse morire in carcere, Putin ha risposto elencando pagine controverse della storia americana, dall’Afghanistan alla protesta Black Lives Matter.

 

Leggi anche:

Ungheria: legge contro “promozione LGBTQ+”, molti film vietati

Down di Cnn, Amazon, Twitch, Guardian: Internet mai così poco sicuro

Sky Wi-Fi: tutto quello che c’è da sapere sulla nuova rete Internet 

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *