AstraZeneca stop giovani
Attualità,  NEWS

Sospensione vaccino AstraZeneca in Italia: ecco quello da sapere

Arriva anche in Italia la sospensione del vaccino AstraZeneca: ecco quello che è successo nelle ultime ore

Anche in Italia è arrivato la sospensione della somministrazione del vaccino AstraZeneca, a seguito della stessa decisione presa da Germania, Francia, Spagna e Lussemburgo. L’AIFA (Agenzia Italiana del Farmaco) ha deciso di estendere i pronunciamenti dell’Ema sul divieto di tale vaccino su tutto il territorio nazionale.

Il Premier Draghi giorni fa aveva promesso che la campagna vaccinale sarebbe proseguita con intensità, indipendentemente dalla decisione finale dell’Ema. Ma ora si è in attesa del pronunciamento dell’Agenzia europea del farmaco previsto per giovedì 18 marzo, e intanto si fanno stime sull’impatto che questa sospensione potrà avere.

«Gli esperti stanno ora esaminando i dati disponibili e le circostanze cliniche – ha spiegato l’Ema – che possano determinare se il vaccino AstraZeneca abbia contribuito al decesso di alcuni pazienti». Secondo l’Ema, comunque, i benefici superano in ogni caso i rischi.

sospensione vaccino astrazeneca

Sospensione vaccino AstraZeneca: i casi sospetti

Sono emersi negli ultimi giorni, infatti, casi sospetti di decessi a seguito della somministrazione di AstraZeneca. In Piemonte sono state sequestrate le dosi del lotto ABV5811 AstraZeneca, a seguito della morte di Sandro Tognatti, deceduto nella sua abitazione poche ore dopo la somministrazione. La procura di Biella ha aperto un’inchiesta sul caso. A Napoli, invece, Sonia Battaglia è ricoverata in terapia intensiva in condizioni gravi e ha ricevuto la prima dose di AstraZeneca la scorsa settimana.

Bisogna tener conto dell’effetto psicosi che tutte queste notizie possono provocare sui cittadini, soprattutto nel caso si proseguisse nella somministrazione di AstraZeneca con il via libera dell’Ema. Infatti, è anche probabile che la morte o l’aggravamento delle condizioni di salute di alcune persone non siano legati al vaccino.

sospensione vaccino astrazeneca

Nel frattempo, a causa della sospensione ha chiuso i battenti il centro vaccinale presso la stazione Termini di Roma. Lì le somministrazioni stavano già proseguendo in modo veloce. Le persone che ieri si trovavano all’interno dell’hub sono state fatte uscire senza l’avvenuta somministrazione.

In Italia quasi 1,1 milioni di persone hanno ricevuto la prima dose di AstraZeneca, per cui è previsto un richiamo tra tre mesi, molto più distanziato rispetto agli latri vaccini. Dunque, il problema della seconda iniezione non si pone nell’immediato, ma sicuramente si va ad intaccare la campagna vaccinale che in Italia ha faticato finora a proseguire con celerità.

Leggi anche:

Ministro Speranza, le dichiarazioni sui vaccini “Italia vaccinata entro l’estate”

America’s Cup 2021: risultati di oggi Luna Rossa – Team New Zealand

Non si potrà più usare Netflix condiviso? Ecco cosa sta succedendo

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *