report lunedì 1 febbraio
Attualità,  TV

Perché Report non va in onda lunedì 1 febbraio?

Il 25 gennaio è stata trasmessa l’ultima puntata della stagione di Report

Stasera su Rai 3 non tornerà il consueto appuntamento del lunedì con Report. Il programma di giornalismo investigativo condotto da Sigfrido Ranucci va in pausa per qualche settimana. Se volete sapere quando potremo vedere le nuove, importanti inchieste che Report sta preparando, continuate a leggere l’articolo.

Report non andrà in onda stasera lunedì 1 febbraio

Notizie poco piacevoli per i milioni di telespettatori fedeli a Report. La trasmissione che il 25 gennaio ha totalizzato il 9% di share (è stata guardata da oltre 2 milioni 300 mila persone) ha infatti annunciato che non ci farà compagnia per un po’ di tempo. Quella dello scorso lunedì è stata l’ultima puntata della stagione 2020-21 (la ventiquattresima), iniziata il 19 ottobre. Per ben 14 prime serate su Rai 3, Report ci ha mostrato inchieste giornalistiche esclusive, svelando anche misteri di interesse pubblico. La puntata numero 400 non ha fatto eccezione, presentandoci servizi inediti sul vaccino, il piano pandemico, l’OMS, i monopattini elettrici e l’accordo tra Umberto Bossi e Matteo Salvini. Ve ne avevamo parlato dettagliatamente in questo articolo.

Per il finale di stagione, il 25 gennaio il programma ci ha regalato un’interpretazione magistrale di Valerio Mastandrea di “La città futura”, lo scritto di Antonio Gramsci uscito nel 1917. “Sono partigiano, perciò odio chi non parteggia”, queste sono state le parole di chiusura. E sin dall’inizio della sua messa in onda, nel lontano 1997, Report ha sempre preso posizione anche sulle questioni più spinose con grande coraggio.

Un esempio recente lo troviamo nella puntata del 4 gennaio, dedicata interamente alla trattativa stato-mafia. Ma si vedano anche tutti gli approfondimenti sul caso di Alitalia, su Regione Lombardia, e gli scandali inerenti al Covid-19 che negli ultimi mesi sono stati al centro del dibattito.

Report non va in onda lunedì
Report non va in onda l’1 febbraio, al suo posto per diverse settimane ci sarà Presa Diretta

Quando partirà la nuova stagione?

Dall’1 febbraio, la prima serata del lunedì di Rai 3 sarà occupata da Presa Diretta. Il programma si pone sulla stessa scia di Report, essendo un approfondimento giornalistico; si focalizza però su particolari fenomeni come l’immigrazione, la mafia, la disoccupazione, presentandoli da punti di vista differenti. Presa Diretta, trasmesso da oltre undici anni, è condotto e ideato da Riccardo Iacona.

Sappiamo che la trasmissione partirà occupandosi di vaccini, potenziali virus in agguato e della grande emergenza sanitaria ed economica che ha colpito tutto il mondo da ormai un anno. Si parlerà poi di Recovery Fund, social network, del Brasile di Bolsonaro e di un’importante operazione di contrasto alla ‘ndrangheta. Presa Diretta andrà in onda per otto settimane, e ciò ci porta a concludere che Sigfrido Ranucci e il suo team torneranno su Rai 3 lunedì 29 marzo.

E abbiamo in serbo per voi una piccola anticipazione. Nelle nuove puntate di Report vedremo un’inchiesta sull’IMAIE, l’Istituto Mutualistico per la tutela degli Artisti, Interpreti ed Editori. È stato in grado di svolgere il compito affidatogli, cioè quello di far rispettare il diritto d’autore?

In attesa della prossima stagione di Report, vi ricordiamo che su RaiPlay potete vedere tutte quelle passate. La puntata di lunedì 25 gennaio va invece in replica domenica 31 gennaio alle 17:25, sempre su Rai 3.

Arrivederci a marzo con le nuove anticipazioni!

Autore: Chiara Anastasi

LEGGI ANCHE:

Scandalo TikTok a Report su Rai 3: muore bambina di 10 anni

Report: ecco le anticipazioni sulle inchieste di stasera 2 novembre

Report: le anticipazioni sulle inchieste di lunedì 11 gennaio

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Un commento

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *