anticipazioni report 9 novembre
Attualità,  TV

Report: ecco le anticipazioni sulle inchieste di stasera 9 novembre

Stasera 9 novembre alle 21.10 su Rai3 torna Report. Il programma presenterà tre nuove inchieste: ecco quali sono

Report – anticipazioni puntata 9 novembre

Torna stasera in prima serata su Rai3 Report, il programma di giornalismo investigativo di Sigfrido Ranucci. La settimana scorsa sono stati affrontati diversi temi, dai conflitti d’interesse all’interno dell’Oms, all’etichettatura delle confezioni di pasta, fino allo smaltimento delle mascherine. Vediamo stasera cosa presenterà Ranucci.

Anticipazioni Report del 9 novembre: Cosa abbiamo sbagliato

Stasera Report si aprirà con il reportage Cosa abbiamo sbagliato di Emanuele Bellano, Eleonora Zucca e Greta Orsi. Il tema centrale è il Covid-19 che ha colpito soprattutto la regione Lombardia, la quale ha registrato 17 mila decessi su 10 milioni di abitanti.

Attraverso dati e documenti inediti si ricostruirà la catena degli eventi e degli errori che hanno portato a tali conseguenze. Oggi, nel pieno della seconda ondata, dobbiamo chiederci che cosa abbiamo imparato dagli scorsi mesi.

anticipazioni report 9 novembre
Covid-19.

La Sardegna, invece, nel mese di agosto si è trovata al centro di un forte dibattito politico, dopo che Solinas decise di chiudere e poi riaprire le discoteche dopo un’impennata di casi sull’isola. Questa inchiesta andrà a ricostruire i condizionamenti che hanno indotto la politica a correre una serie di rischi nella gestione della pandemia.

Infine, qual è stato il comportamento dei paesi europei dove i contagi e i decessi sono rimasti bassi anche durante la prima ondata?

Cavallo di Troia

La seconda inchiesta, Cavallo di Troia, realizzata da Lucina Paternesi e Alessia Marzi, pone al centro della sua analisi l’app di contact tracing scaricata sui cellulari di quasi 10 milioni di italiani, che permette di tracciare le esposizioni a persone contagiate dal Covid-19. Quest’app ha effettivamente funzionato? Oggi l’app è passata nelle mani dei tecnici del ministero della Salute e dell’Innovazione e in quelle di Sogei e PagoPA. Tra varie notifiche mancate e attese telefoniche per capire come comportarsi dopo l’alert, ad oggi solo circa duemila persone hanno deciso di sbloccarne il meccanismo.

All’estero, come ad esempio in Germania, l’app è stata più utile? Perché Apple e Google lavorano in autonomia affinché non servano le interfacce nazionali e possano gestire autonomamente il sistema di notifiche? Quali sono davvero i dati che necessitano i medici e gli epidemiologi per bloccare un focolaio sul nascere e predire l’insorgere del virus in una certa zona?

Bike Shaming

Infine, vi sarà l’ultimo reportage, Bike Shaming, di Max Brod. L’inchiesta racconta del mondo del bike sharing che oggi è vittima del vandalismo. A Roma c’è il bike sharing, ma è un sistema che non è mai riuscito a decollare e, infatti, la città è tra gli ultimi nella classifica per numero di biciclette in rapporto al numero di abitanti.

Eppure è in vigore dal 2014 una riforma che prevede il finanziamento per le bici condivise. È da sei anni che questa riforma non è mai diventata effettiva e ad impedirlo potrebbero essere state le ditte di pubblicitari con i loro ricorsi. Intanto, si infilano gli abusivi anche nella cartellonistica, creando impianti non autorizzati facendo grande business senza paura di rimozioni o multe.

anticipazioni report 9 novembre
Il bike sharing a Roma.

Leggi anche:

TOLO TOLO STASERA 9 NOVEMBRE SU SKY CINEMA

Paranormal: la nuova serie thriller egiziana di Netflix

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *