Renzi Report
Attualità,  NEWS

Renzi Report, lo scontro sulla questione Mancini passa in Procura

Matteo Renzi contro Report: la versione di Rai 3 sull’incontro con Mancini è “piena di contraddizioni”

Il clima fra Matteo Renzi e il programma Rai 3 Report è colmo di tensione: tiene ancora banco l’incontro in Autogrill con Marco Mancini, agente segreto del Dis. Secondo la ricostruzione del programma di Ranucci, corroborata dal video di una testimone oculare, il colloquio sarebbe stato legato ad una questione di nomine per il post-governo Conte. Dal canto suo, il leader di Italia Viva recrimina le contraddizioni del video e della testimonianza, additando il servizio come falso e montato ad hoc. Nonostante la disponibilità di Renzi a parlare in diretta, Ranucci ha negato la possibilità per la puntata di ieri sera. L’ex-premier ha già presentato un esposto alla Procura di Roma sulla questione.

Incontro Renzi-Mancini, di cosa si tratta?

Parte del video dell'incontro fra Renzi e Mancini
Parte del video dell’incontro fra Renzi e Mancini

Nella puntata di ieri sera di Report, programma d’attualità condotto da Sigfrido Ranucci, si sono aggiunti nuovi tasselli alla vicenda. Tutto ruota attorno al video che immortala Renzi all’Autogrill di Fiano Romano, fra Roma e Firenze, in compagnia di Marco Mancini. Attualmente dirigente del Dipartimento delle informazioni per la sicurezza (Dis), si tratta di una figura controversa, soprattutto per l’arresto nel 2006 nell’ambito del caso delle intercettazioni Telecom. L’incontro con il leader di Italia Viva, risalente al 23 Dicembre, sarebbe stato filmato da una professoressa che si trovava sul luogo insieme al padre. Il colloquio fra i due sarebbe legato alla caduta del governo Conte, avvenuto proprio per mano di Renzi, e alle successive nomine. Inoltre, il periodo sarebbe lo stesso in cui il partito faceva pressioni sull’ex-premier pentastellato per la cessione della delega ai servizi segreti.

Le ultime da Report e la replica di Renzi

Marco Mancini

La puntata di ieri sera ha visto proprio i due testimoni oculari, autori del video, esporsi maggiormente sulla vicenda. Si è appreso che l’incontro sarebbe durato circa 40 minuti, e che al termine Mancini si sia congedato garantendo di essere “a disposizione”. Si confermerebbe quindi l’idea di un’operazione messa in piedi da Renzi per fare fuori Conte e favorire l’approdo a Palazzo Chigi di Mario Draghi. Una versione duramente contestata dal diretto interessato, che con un twit la definisce “piena di contraddizioni” e dichiara al Corriere di aver sempre fatto tutto “alla luce del sole”. Renzi si sarebbe anche offerto di parlare in diretta ieri sera a Report, possibilità negata da Ranucci perché in contrasto con il format della trasmissione.

Ma il leader di Italia Viva non è disposto a fermarsi alle parole. Fermamente convinto che il video sia in realtà un caso montato ad hoc per affossare il partito, Renzi ha già presentato un esposto alla Procura di Roma.

Leggi anche:

Centri commerciali: oggi la protesta per le riaperture nel weekend

Denise Pipitone news: potrebbe essere una ragazza calabrese

Vaccini over 50 Lombardia, al via oggi: come prenotare?

 

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *