Polonia bambino muore di freddo: situazione sempre più drammatica
Attualità,  NEWS

Polonia bambino muore di freddo: la situazione dei migranti è ogni giorno più drammatica

POLONIA-BIELORUSSIA: DRAMMATICA LA SITUAZIONE AL CONFINE. UN BAMBINO MUORE DI FREDDO

Un bambino di solamente un anno è morto al confine tra Polonia e Bielorussia.

LE CONDIZIONI DEI MIGRANTI: ORA è UN BAMBINO A MORIRE

Lo abbiamo visto anche nei giorni precedenti. La situazione dei migranti costretti sulla linea Polonia-Bielorussia è sempre più difficile, ma soprattutto inaccettabile. Questa volta a perdere la vita è stato un bambino di solamente un anno. Il bimbo molto probabilmente è morto di freddo ed è stato poi abbandonato nei boschi. I genitori si sono scontrati con le forze militari e sono stati poi portati via dalla zona per ricevere delle cure. I genitori non potevano assistere il figlio perché gravemente feriti. Il padre era ferito al braccio, mentre la madre riportava una ferita alla gamba. La famiglia è originaria della Siria; sperava di poter entrare in Unione Europea.

LA POLONIA LANCIA UN ULTIMATUM ALLA BIELORUSSIA

“Su ordine del ministro dell’Interno, il comandante in capo della Guardia di frontiera ha inviato una lettera al presidente del Comitato statale per i confini della Repubblica di Bielorussia in cui ha informato la controparte che la parte polacca si aspetta la stabilizzazione della situazione riguardante la permanenza dei migranti vicino al valico di frontiera a Kuznica entro domenica 21 novembre. In caso di mancata risposta a tale appello, la Polonia, temendo per la sicurezza del traffico ferroviario, sospenderà il traffico ferroviario attraverso il valico di di Kuznica” questo il comunicato che il Ministro dell’Interno polacco Joachim Brudzinski ha destinato alla Bielorussia.

Varsavia è stata chiara. Se la Bielorussia non stabilizzerà la situazione al confine, la Polonia sospenderà il traffico ferroviario.

IL G7 METTE ALLE STRETTE LA BIELORUSSIA

Il G7, il gruppo dei 7 Stati più avanzati economicamente e l’Alto rappresentante dell’Ue avevano già nei giorni scorsi messo alle strette il governo bielorusso. L’invito delle organizzazioni è quello di cessare il continuo sfruttamento delle persone, per prevenire i morti e le sofferenze. I ministri degli Esteri dei Paesi del G7 condannano la Bielorussia, che sta orchestrando questa crisi migratoria.

LEGGI ANCHE:

Polonia migranti: continua la tragedia al confine con la Bielorussia

Polonia: il Paese annuncia che costruirà un muro al confine con la Bielorussia. Gas lacrimogeni contro i migranti

Confine Polonia-Bielorussia: i migranti riescono a sfondare la recinzione

Polonia-Bielorussia: migliaia di migranti spinti verso il confine come arma contro l’Ue

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *