federica Pellegrini 200sl
Attualità

PELLEGRINI MANCA IL PODIO: ITALIA INCREDULA

Federica Pellegrini vive il suo incubo personale a queste finali dei 200 stile libero a Rio. Amaro quarto posto per l’italiana che rimane dietro la McKeon

«Forse è tempo di cambiare vita». Cosi si pronuncia Federica Pellegrini dopo la finale dei 200 stile libero tenutasi alle Olimpiadi di Rio ieri. Per l’azzurra il quarto posto e un podio che sfugge per poche bracciate. La delusione è enorme per noi, ma soprattutto per la “Divina” del nuoto italiano, il cui volto diventa subito maschera di delusione alzato lo sguardo sul tabellone.

La Pellegrini non si spiega cosa sia accaduto «Mi sembra di vivere un piccolo incubo. Non so spiegare cosa è successo». La sua incredulità si trasforma in stizza quando i giornalisti provano a suppore una gara subita psicologicamente:  «Se a 28 anni devo ancora rispondere se ho subìto la gara di testa, do un cazzotto a tutti». Amara per la nostra olimpionica è l’illusione che la fatica le regala negli ultimi 50 metri, nuotati dando fondo a tutto quel che aveva, l’illusione del terzo posto soffiatole invece dall’australiana Emma McKeon. Federica pare non possa più contare sulle sue sensazioni in acqua o sulla sua esperienza: «Per come ero stanca ai 150 pensavo di essere andata chissà quanto veloce». La confusione resta per tutti, e si trascina dietro anche Dotto, Polieri e Pizzini che mancano la finale nelle loro categorie del nuoto.

Una sconfitta morale per l’Italia che tanto puntava su Federica Pellegrini, a fronte anche del ventunesimo oro per l’americano Phelps, ma che non toglierà nulla ai meriti e alla gloria delle passate imprese della nostra nuotatrice diletta. Il tempo dei Giochi non è finito e chissà che non riservi delle sorprese per noi azzurri.

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!