Attualità,  NEWS

Codice della strada, cosa cambia: tutte le novità da sapere

Tutte le novità da sapere del nuovo codice della strada. Dai parcheggi allo smartphone al volante

Il Decreto Legge Infrastrutture trasporti, che propone novità nell’attuale Codice della strada, è stato approvato in Senato lo scorso 4 novembre e verrà pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale nei prossimi giorni. Il DL ha introdotto nuove regole al Codice della Strada che entreranno in vigore mercoledì 10 novembre 2021.

CODICE DELLA STRADA NOVITÀ

Molte delle novità presenti nel nuovo Codice della strada sono già state pubblicate negli scorsi giorni. Le modifiche riguardano multe, parcheggi, monopattini, foglio rosa e molto altro.

PARCHEGGI

Dal 1° gennaio 2022 la sosta sui parcheggi contrassegnati dalle linee blu sarà gratuita per persone con disabilità. Lo stesso varrà anche per donne in gravidanza e genitori con figli fino a 2 anni di età. I mezzi dovranno esporre il permesso, senza il quale le multe verranno raddoppiate e i punti triplicati. Per la sosta nei parcheggi per persone disabili le sanzioni partono dai 168 euro fino ai 672 euro. Per quanto riguarda i parcheggi cosiddetti “rosa” (donne in gravidanza e genitori con figli fino a 2 anni di età) le multe per chi non espone il permesso andranno da 80 euro a 328 per i veicoli a due ruote e da 165 a 660 euro gli altri.

Le auto elettriche dovranno sostare negli appositi parcheggi il tempo necessario per ricaricare l’auto. Dopo un’ora quindi scatterà il divieto di sosta.

MONOPATTINI

La velocità dei monopattini, che possono circolare solo su strade e ciclabili, verrà limitata dai 25km/h ai 20km/h. Nelle aree pedonali la velocità sarà sempre di 6km/h. Dal 1° luglio 2022 dovranno presentare indicatori di direzione e di stop, mentre quelli già in commercio avranno tempo fino al 1° gennaio 2024. Avranno il divieto di procedere contromano e di circolare e sostare sui marciapiedi. Di notte avranno l’obbligo delle luci di posizione e del giubbetto catarifrangente. Le sanzioni andranno da 100 a 400 euro, con confisca del veicolo per monopattini non conformi alle disposizioni.

L’UTILIZZO DEI DISPOSITIVI ELETTRONICI 

La multa per chi utilizza dispositivi elettronici alla guida verrà estesa anche a computer portatili, notebook e tablet. Legge che sembra palese, ma che verrà scritta anche nero su bianco.

I PASSAGGI A LIVELLO

Nei pressi dei passaggi a livello, invece, verranno installate delle telecamere che segnaleranno divieti di attraversamento.

LE PUBBLICITÀ DISCRIMINATORIE

Sarà vietato qualsiasi tipo di pubblicità sessista, violenta e offensiva su strade e veicoli. Si fa riferimenti anche a messaggi dannosi al rispetto delle libertà individuali, dei diritti civili e politici, del credo religioso o dell’appartenenza etnica oppure discriminatori con riferimento all’identità di genere o alle abilità fisiche e psichiche. La violazione del divieto comporta la revoca dell’autorizzazione e l’immediata rimozione della pubblicità.

MULTE A CHI GETTA OGGETTI PER STRADA

Rifiuti e oggetti per strada: le multe saranno raddoppiate per le persone che li getta in strada. Sanzioni da 216 a 866 euro per chi viene sorpreso con auto ferma o in movimento; per chi getta mozziconi o cartacce mentre procede con la vettura al multa andrà dai 56 ai 204 euro.

AUTO A NOLEGGIO

Il nuovo Codice della strada ha previsto che per quanto riguarda le auto a noleggio, sarà lo stesso trasgressore (chi guida l’auto) a pagare eventuali danni commessi.

VEICOLI INQUINANTI

Per ridurre le emissioni di CO2 stop ai vecchi mezzi inquinanti di categoria M2 e M3 con caratteristiche Euro 1. Si fa riferimento a quei veicoli destinati al trasporto di persone con più di otto posti a sedere, oltre al guidatore. Dal 1° gennaio 2023 lo stesso riguarderà i mezzi Euro 2 e dal 1° gennaio 2024 quelli Euro 3.

FOGLIO ROSA E BONUS PATENTE

Il foglio rosa, invece, durerà un anno e l’esame di teoria potrà essere ripetuto fino a tre volte. Verranno aumentate le multe nei confronti di chi si esercita alla guida senza istruttore a fianco (fermo amministrativo di tre mesi con sanzioni da 430 euro a 1731 euro).

Inoltre per chi consegue la patente verrà erogato un bonus fino a mille euro per i giovani fino a 35 anni per chi riceve reddito di cittadinanza o ammortizzatori sociali. Il bonus non dovrà superare il 50% delle spese totali

LE NOVITÀ SULLE STRISCE PEDONALI

I veicoli dovranno fermarsi non solo per i pedoni che stanno attraversando, ma anche per quelli che si stanno accingendo all’attraversamento.

CODICE DELLA STRADA: MOTO E MOTORINI

Nel caso in cui il passeggero non indossi il casco in moto, il conducente verrà sanzionato a prescindere dall’età del trasportato. Prima di questa novità, il conducente che trasportava una persona minorenne senza casco, non veniva multata. Sarà poi possibile effettuare servizio taxi anche con motocicli e velocipedi. I Comuni potranno normare i servizi con conducente.

 

Leggi anche:

Ddl Zan i punti fondamentali: cos’è, cosa prevede e cosa succederà dopo l’iter in Senato

Disservizi Aruba Mail: in down PEC e fatturazione elettronica

Decreto concorrenza: tutte le novità da sapere

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *