pfizer ok usa
Attualità,  NEWS

L’ Aifa autorizza il vaccino Pfizer per i ragazzi tra i 12 e i 15 anni

Approvato dall’Aifa e dalla Commissione europea il vaccino anti-Covid “Pfizer BioNTech” sui ragazzi in fascia d’età 12-15 anni

Dopo il via libera dell’Agenzia europea del farmaco (Ema) del 28 maggio, la Commissione Tecnico Scientifica (CTS) dell’ Agenzia italiana del farmaco (Aifa) ha dato l’autorizzazione definitiva per l’estensione di utilizzo del vaccino Comirnaty (Pfizer/BioNTech) sui ragazzi tra i 12 e i 15 anni. Questo costituisce quindi un’anticipazione sull’età dei soggetti passibili di copertura, rispetto all’età minima di 16 anni prevista in fase iniziale.

vaccino pfizer 12 anni

Vaccino Pfizer nei ragazzi tra i 12 e i 15 anni

I chiarimenti dell’Ema, in merito alle diffuse preoccupazioni sull’inclusione di questa nuova fascia d’età, non hanno tardato ad arrivare.

“I dati disponibili dimostrano l’efficacia e la sicurezza del vaccino anche per i soggetti compresi in questa fascia di età”

L’Agenzia europea del farmaco ha infatti specificato che gli eventuali conseguenti effetti indesiderati, correlati all’inoculazione del vaccino Pfizer sui ragazzi adolescenti tra i 12 e i 15 anni, sono simili a quelli manifestatisi nelle persone dai 16 anni in su. I più comuni sono: dolore al sito di iniezione, mal di testa, dolori muscolari, stanchezza, brividi e febbre. In chiusura è stato anche ricordato che il richiamo vaccinale anti-Covid di Pfizer è previsto a distanza di 21 giorni dalla prima dose.

vaccino pfizer 12 anni

Da oggi 3 giugno in Italia: vaccinazioni anti-Covid estese a tutte le fasce d’età a partire dai 12 anni

Dalle ore 23 di ieri sera, mercoledì 2 giugno 2021, l’Italia ha ufficialmente aperto le prenotazioni per la campagna vaccinale anti-Covid a tutte le persone a partire dai 12 anni. Questo via libera include la nuova fascia d’età tra i 12 e i 29 anni che, nel nostro paese, rappresenta 1,6 milioni di giovani. Da oggi 3 giugno, quindi, il vaccino anti-Covid in Italia sarà per tutti e le prenotazioni saranno libere, senza più restrizioni in base all’età. Verranno messi a disposizione tutti i punti vaccinali su territorio nazionale, inclusi quelli aziendali. I sieri disponibili saranno: PfizerModernaAstraZenecaJohnson&Johnson.

Queste le parole del commissario straordinario all’emergenza coronavirus Francesco Paolo Figliuolo:

“Si darà la possibilità alle Regioni e alle province autonome di aprire le vaccinazioni Covid su tutte le classi, utilizzando tutti i punti di somministrazione, anche quelli aziendali. Ogni Regione dovrà regolarsi sul numero di dosi, ma quello che bisogna evitare è la rincorsa tra Regioni per avere più vaccini”.

Ogni Regione procederà autonomamente ma la modalità sarà la medesima: ognuna ha infatti predisposto un portale online per effettuare le prenotazioni. Per i casi di necessità, si troveranno sulle apposite pagine web i numeri verdi da contattare per parlare con un operatore. Al fine di gestire la moltitudine di prenotazioni vaccinali, in alcuni casi, è stata data la possibilità anche ai medici di base e alle farmacie di effettuare le iniezioni.

Vedi:  –prenotazione vaccinale anti Covid-19 Regione Lombardia

prenotazione vaccinale anti Covid-19 Regione Veneto

Obbligatorietà del vaccino anti-Covid?

Per quanto riguarda l’obbligatorietà del vaccino anti-Covid per gli adolescenti, il sottosegretario Sileri ha specificato che la vaccinazione non sarà obbligatoria, così come non lo è per gli adulti. Lo stesso vale per l’iscrizione a scuola: non ci sarà alcun obbligo di essere vaccinati contro il Covid-19. Ciononostante, la vaccinazione resta comunque una scelta fortemente consigliata.

Pfizer si dirige verso un vaccino anti-Covid per la fascia 6 mesi-11 anni, previsto per il 2022

La società Pfizer ha in corso una sperimentazione del vaccino anti-Covid Pfizer-BioNTech per la fascia d’età 6 mesi- 11 anni che terminerà verso la fine del 2021, data entro cui saranno disponibili i risultati. A questo proposito la società Pfizer ha dichiarato:

«Se la sicurezza e immunogenicità saranno confermate, speriamo di ricevere l’autorizzazione per la vaccinazione di questi bambini più piccoli entro l’inizio del 2022».

 

Leggi anche:

Riapertura 1 giugno, zona gialla e zona bianca: cosa si può fare?

Coprifuoco estate, ci sarà ancora un orario da rispettare? Il punto

Se hai curiosità, consigli o vuoi saperne di più, contatta la nostra redazione:  info@mam-e.it

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *