italia zona rossa chiusure
Attualità

Zona rossa in Italia: ipotesi chiusure, Lombardia in zona arancione rinforzata

Ipotesi di zona rossa per l’Italia con rischio chiusure. La lombardia da oggi in zona arancione rinforzata: ecco di cosa si tratta

La diffusione del virus non stenta a fermarsi, a causa soprattutto delle nuove varianti e del ritardo nella vaccinazione della popolazione: due elementi che pongono l’Italia davanti all’ipotesi di zona rossa e nuove chiusure. Il nuovo DPCM (valido dal 6 marzo al 6 aprile) approvato dal Governo Draghi e con la partecipazione del nuovo commissario all’emergenza Figliuolo ha proprio questo scopo: limitare per ridurre. E proprio da questi giorni, la maggior parte delle regioni saranno arancioni/rosse (eccetto la Sardegna ormai bianca). Così più della metà degli italiani dovranno fare i conti con negozi chiusi, spostamenti limitati anche all’interno del proprio comune e milioni di studenti in didattica a distanza.

Una situazione drammatica, sottolineata anche dai dati che quotidianamente vengono pubblicati dal sito del Ministero della Salute. 21mila contagi in 24 ore, con la Lombardia che ne ha uno su quattro, altri 347 morti, un tasso di positività tornato al 5,8%, ricoveri in aumento. La stretta arriverà da venerdì anche se fonti di governo continuano a ripetere che un lockdown nazionale al momento non è all’orizzonte e si continuerà con il sistema delle fasce.

italia zona rossa chiusure

L’Italia dal 6 marzo sarà divisa in zona rossa, zona arancione e gialla. Quali saranno le chiusure? E le regioni sono a rischio?

Quali regioni sono a rischio zona rossa? Probabilmente da lunedì 8 marzo Emilia Romagna, Campania (dove si segnano duemila casi al giorno), e Abruzzo, che ha già due province (Pescara e Chieti) in lockdown.

A rischio arancione sono invece Calabria, Friuli Venezia Giulia e Veneto, con Lazio e Puglia al limite. A conti fatti, due terzi dell’Italia subirà restrizioni più dure, senza le decisioni di molti governatori che già sono intervenuti con proprie ordinanze, con zone rosse o arancioni locali. Bologna e Modena saranno in lockdown nelle prossime ore, le province di Udine e Gorizia passeranno in arancione da venerdì per decisione del presidente Massimo Fedriga, con didattica a distanza per tutti gli studenti di medie, superiori e università. DAD approvata anche in Piemonte.

Una nota positiva è la Sardegna zona bianca: da lunedì chiunque vorrà entrare nell’isola dovrà sottoporsi a tampone rapido. Chiusure e interventi che, da soli, non bastano però a fermare la curva del virus. Servono i vaccini e serve che la campagna di massa possa decollare: l’auspicio di tutti è una svolta nelle forniture.

italia zona rossa chiusure

Cosa cambia tra zona arancione e zona arancione rinforzata?

Di seguito riportiamo i punti fondamentali della zona “arancione rinforzato”, con differenze rispetto alla zona arancione “semplice”.

  • Chiusura di tutte le scuole, sospese le lezioni in presenza nelle università e i laboratori.
  • Vietato lo spostamento nelle seconde case.
  • Obbligatorio lo smart working dove possibile.
  • Consentiti spostamenti soltanto all’interno del proprio comune, evitando gli “spostamenti non necessari”. Sarà possibile uscire dai confini comunali, presentando l’autocertificazione, per motivi di lavoro, necessità e di salute. Esclusa la possibilità di uscire dal comune per far visita a parenti e amici.
  • Chiusi bar, ristoranti, che potranno fare asporto fino alle 22 (fino alle 18 per i locali senza cucina).
  • I negozi resteranno aperti mentre i centri commerciali saranno chiusi.
  • Sui mezzi di trasporto pubblici è obbligatorio indossare una mascherina chirurgica, oppure altri dispositivi di protezione delle vie respiratorie.

 

NEWS ED ATTUALITA’. LEGGI ANCHE: 

Ecco perché c’è un grosso ritardo nella distribuzione dei vaccini in Europa

Caso Genovese: la nuova testimonianza a Le Iene

 

Se hai curiosità, consigli o vuoi saperne di più, contatta la nostra redazione: info@mam-e.it

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *