vaccini covid mondo
Attualità,  NEWS

I social di Zuckerberg sostengono i vaccini anti-Covid nel mondo

Facebook, Instagram e WhatsApp sono pronti per sostenere la diffusione dei vaccini per il Covid nel mondo

Anche i social intervengono nell’intento di dare un’accelerata alla somministrazione dei vaccini anti-Covid nel mondo. Infatti, il giovane imprenditore Mark Zuckerberg ha annunciato che le sue piattaforme, Facebook, Instagram e WhatApp, interverranno nella lotta alla pandemia. L’idea è quella di permettere agli iscritti di prenotare il proprio appuntamento per il vaccino attraverso le app più diffuse al mondo.

Fin dall’inizio della pandemia, Facebook ha cercato di arrestare la diffusione delle fake news che hanno creato una vera e propria infodemia. Ma oggi Zuckerberg punta più in alto, vuole favorire la vaccinazione di 50 milioni di persone nel mondo.

Vaccini Covid nel mondo: essenziale l’intervento dei social

La strategia di contrasto alla disinformazione sul Covid-19 del colosso di Melmo Park sta per essere incrementata da azioni più forti e concrete. Nell’ultimo periodo, infatti, si sta lavorando ad un’opzione che permetta alle persone di trovare il punto vaccinale più vicino alla propria zona e fissare un appuntamento. Si tratterebbe di una mappa interattiva molto intuitiva e semplice da utilizzare.

vaccini covid mondo

In America, dove i vaccinati sono ormai più di 150 milioni, questo progetto è nato grazie alla collaborazione con VaccineFinder. È uno strumento sviluppato dal Boston Children’s Hospital per conoscere gli orari disponibili in ogni centro vaccinale. Presto anche in altri 71 Paesi verrà resa disponibile la versione simile di questa applicazione.

Oltre a ciò, si continuerà ad incrementare l’impegno dei social nella lotta alla disinformazione. Gli sforzi di pulizia delle piattaforme social come Facebook e Instagram si sono infatti moltiplicati con l’inizio della campagna vaccinale. Ad intervenire, e questo è fondamentale, sono figure esperte che possano diffondere notizie corrette e verificate sull’emergenza sanitaria e sui principi alla base dei vaccini che ci aiuteranno nella lotta contro la pandemia. I post che violano le linee guida o considerati “privi di contesto” verranno prontamente eliminati. Nelle prossime settimane ci si concentrerà sulle etichette di informazione sui post riguardanti i vaccini.

Su Instagram, inoltre, saranno disponibili nuovi adesivi per le storie dedicati proprio alla vaccinazione. L’obiettivo è proprio quello di spingere gli utenti ad aderire alla campagna vaccinale.

Anche WhatsApp darà il suo contributo

vaccini covid mondo

Non rimarrà escluso nemmeno WhatsApp, che ha stretto accordi con diversi governi per offrire dei chatbot. Si tratta di chat automatiche dotate di un interlocutore computerizzato che permetterà di fissare gli appuntamenti per le vaccinazioni e per fornire informazioni utili. Sono molti i governi a puntare sull’iniziativa. Il Brasile, dove la crescita giornaliera dei contagiati sembra inarrestabile, ha già cominciato ad usufruire di una linea di assistenza WhatsApp che viene usata per diffondere informazioni e supporto per i cittadini di Serrana. Proprio a Serrana, infatti, le autorità sanitarie stanno testando quello che è il primo esperimento di vaccinazione di massa dei 45 mila abitanti complessivi.

In Argentina, la città di Buenos Aires e la sua provincia hanno annunciato che WhatsApp costituirà il canale principale per inviare notifiche ai cittadini che comunicheranno la convocazione per il vaccino. Allo stesso modo, in Indonesia si procede già con la seconda fase di helpline per la registrazione dei vaccinati tramite l’app di messaggistica di Zuckerberg.

Leggi anche:

Boom di occupati in America: il Paese corre tra vaccini e lavoro

IPhone 13: prezzo, novità, data di uscita e il display Samsung

Offerte smartphone aprile 2021, le promozioni e le nuove uscite

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *