Figliuolo Vaccini
Attualità,  NEWS

Figliuolo Vaccini, confermato il piano e scontro con De Luca

Figliuolo vaccini, 45 milioni di dosi entro Giugno: non cambia il piano del generale, ma le Regioni devono allinearsi

Ha parlato di vaccini nelle ultime ore Francesco Paolo Figliuolo, commissario per l’emergenza Covid. Il generale ha garantito che entro Giugno arriveranno in Italia 45 milioni di dosi, e che, quindi, gli obiettivi e le tempistiche della campagna vaccinale resteranno invariati. Tuttavia, l’accelerata sulle vaccinazioni giornaliere non avverrà che prima della fine del mese corrente, e le Regioni del Sud faticano troppo. La stoccata di Figliuolo a De Luca è perentoria.

 

Hub vaccinale

Figliuolo dà le tempistiche per i vaccini

Aprile non è iniziato bene sul fronte vaccini, con la battuta d’arresto nelle somministrazioni durante Pasqua e il ritorno del caso AstraZeneca. Oggi, fra polemiche e dichiarazioni varie, il generale Figliuolo si è fatto sentire, garantendo che la campagna vaccinale procederà da tabella di marcia. Restano, infatti, attesi entro giugno 45 milioni di dosi, vale a dire, virtualmente, 15 milioni al mese: una quantità sufficiente a proseguire senza modificare gli obiettivi.

Da chi arriveranno i vaccini?

Vaccino Johnson & Johnson

Nello specifico, entro il 22 Aprile arriveranno oltre tre milioni di fiale Pfizer, 180mila da Johnson & Johnson e 400mila da Moderna. Figliuolo ha dialogato personalmente con le case farmaceutiche, ricevendo rassicurazioni e conferme sulle tempistiche. Ben diversa la situazione AstraZeneca, che dovrebbe consegnare mezzo milione di dosi, ma che ha anche abituato a massicci e non annunciati ritardi. Motivo per cui l’UE è a un passo dall’andare per vie legali con l’azienda anglo-svedese. Ad ogni modo, con questi numeri la speranza è di arrivare ad oltre 300 vaccinazioni giornaliere, ancora lontano dalle 500mila prospettate inizialmente.

Figliuolo – De Luca, scontro sulle priorità dei vaccini

Nell’intervento di Figliuolo c’è stato anche spazio per il tema regioni e per una risposta a De Luca. Il presidente della Regione Campania nelle ultime ore si è reso protagonista di uscite dai toni polemici nei confronti del piano vaccinale. Difendendo strenuamente il progetto delle isole Covid-free, che ieri ha suscitato più di un malumore negli altri governatori, De Luca si è poi scagliato sulle priorità del piano vaccinale, minacciando di eluderle per iniziare con gli under-80.

La risposta di Figliuolo è giunta perentoria e senza ammissione di repliche:

Sbaglia chi pensa di poter trascurare anziani e fragili. Anche io voglio riaprire l’Italia, ma soltanto quando avrò messo al sicuro chi rischia la vita.

L’intenzione del generale è quella di iniziare a vaccinare le categorie produttive a partire da fine maggio.

 

Leggi anche:

L’IPOTESI: IL REGNO UNITO RAGGIUNGERÀ L’IMMUNITÀ DI GREGGE LUNEDÌ

PIANO VACCINAZIONI, NEWS: ITALIA IN FORTE RITARDO

I SOCIAL DI ZUCKERBERG SOSTENGONO I VACCINI ANTI-COVID NEL MONDO

 

 

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *