Dosi vaccini Aprile
Attualità,  NEWS

Dosi vaccini aprile, quante previste in arrivo? Il rischio persiste

Quante dosi di vaccini Aprile ?ancora pochi sieri per il prossimo mese: a rischio il piano vaccinale italiano

Il mese appena iniziato doveva essere il momento della svolta per il piano vaccinale, che da settimane arranca. Purtroppo, il cambio di passo probabilmente dovrà attendere, perché le dosi di vaccini consegnate ad Aprile saranno ancora troppo poche. Oggi arrivano 1,3 milioni di fiale da AstraZeneca, che danno respiro ai magazzini vuoti di Lazio e Veneto, ma non è abbastanza. L’obiettivo di Figliuolo di vaccinare 500mila persone al giorno è ancora utopico, così come quello di raggiungere l’immunità entro l’estate.

 

Aprile 2021: quante dosi arriveranno per i vaccini?

Per tutto il mese di Marzo, che ha visto crescere nuovamente i casi di Covid, gli occhi di tutti gli italiani sono stati puntati sugli arrivi dei vaccini. Le dosi consegnate non sono state quante sperate, con continui ridarti delle case farmaceutiche, che hanno suscitato il fastidio dell’UE e di Draghi in primis. Ad Aprile, si attendeva il tanto proclamato cambio di passo, per arrivare finalmente alle 500mila vaccinazioni al giorno di Figliuolo.

Francesco Paolo Figliuolo

 

Purtroppo, il piano vaccinale dovrà essere rivisto al ribasso. Per raggiungere tale regime, servirebbero almeno 13 milioni di dosi ad Aprile. Ne arriveranno, invece, solo 8 milioni, senza contare nuovi eventuali ritardi. Dunque, la campagna vaccinale raggiungerà realmente dimensioni massive solo da maggio.

Le consegne attese

Oggi sono arrivati a Pratica di Mare 1,3 milioni di dosi AstraZeneca, che però di fatto fungono da recupero per i ritardi di Marzo. Così come le 500mila dosi di Moderna arrivate ieri. Per quanto riguarda Johnson & Johnson, il vaccino monodose arriverà in UE solo il 19 Aprile. Infine, Pfizer dovrebbe consegnare circa 4 milioni di fiale nel prossimo mese. Tutto questo, ricordiamo, al netto di ulteriori dilazioni.

 

Vaccino di Johnson & Johnson

Le difficoltà delle regioni: rischio vaccini in esaurimento

L’allarme sul proseguimento della campagna vaccinale è stato lanciato in queste ore anche da parte di alcune regioni. Primo su tutti, Luca Zaia, che ha lamentato la mancanza di vaccini in Veneto: questo ha costretto la regione a sospendere la macchina delle somministrazioni.

Alessio D’Amato

Alessio D’Amato, assessore alla sanità in Lazio, ha denunciato il problema con dichiarazioni simili:

Mi auguro che tale sospensione venga scongiurata. Abbiamo messo in esercizio una macchina imponente che non deve fermarsi. Da ieri notte abbiamo aperto le prenotazioni anche per l’età 66 e 67 e sono già oltre 36mila i prenotati. Abbiamo un milione di prenotazioni da qui a maggio. Servono i vaccini.

Fortunatamente, l’arrivo oggi dei vaccini di AstraZeneca dovrebbe aver messo una pezza all’emergenza.

 

Leggi anche:

ULTIMO DECRETO APERTURE DA DRAGHI OGGI: QUALI NUOVI PROVVEDIMENTI?

VACANZE PASQUA 2021, MENO RESTRIZIONI PER L’ESTERO CHE PER L’ITALIA

ARIA LOMBARDIA VACCINI, 22 MILIONI DI SPRECHI: CHE COS’È SUCCESSO?

È RECORD PER BIDEN: 100 MILIONI DI VACCINI PER IL COVID IN 58 GIORNI

 

Se hai curiosità, consigli o vuoi saperne di più, contatta la nostra redazione: info@mam-e.it

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *