funivia stresa incidente
Attualità

Dichiarazioni di troppo sull’incidente funivia Stresa?

Incidente funivia Stresa: qualche dichiarazione di troppo da parte delle procura

“I tre soggetti fermati rischiano pene altissime”, queste sono le dichiarazioni emanate dalla procura sull’incidente della funivia Stresa, più cautela sulla questione non avrebbe guastato.

La procura si espone “Rischiano pene altissime”

Continuano le indagini svolte dagli investigatori per trovare una connessione tra gli allarmi in azione il giorno dell’incidente di domenica 23 maggio.

Il dubbio che persiste è se gli allarmi si siano attivati per i difetti riscontrati sul sistema frenante o sullo stacco della fune portante della cabinovia.

Il dubbio degli inquirenti

Ancora nessuna conclusione ufficiale, al momento gli investigatori hanno ancora il sospetto che i tre soggetti arrestati abbiano pensato che l’allarme si trattasse di un falso pericolo, considerando che la rottura di una fune portante è un caso estremamente raro.

Gli ultimi controlli fatti prima dell’incidente della funivia Stresa

Gli ultimi controlli fatti prima che succedesse il disastro che ha causato la morte di 14 persone, domenica 23 maggio, risalgono alla data 30 Aprile.

funivia stresa incidente

I tre soggetti fermati

Quello che è certo è che durante gli esami svolti per verificare il corretto funzionamento dell’impianto, Luigi Nerini, Enrico Perocchio e Gabriele Tadini, hanno deciso di far viaggiare la cabina con “i forchettoni” inseriti per più di un mese, in modo tale da evitare una sospensione della manutenzione che avrebbe richiesto oltre un mese.

Le indagini sul cavo spezzato

Le indagini che gli investigatori stanno svolgendo sono svolte per capire perché il cavo portante si sia spezzato nel suo punto più alto del percorso a pochi metri dalla stazione d’arrivo. Le due ipotesi riguardano o un vaglio o un fulmine che ha colpito durante gli ultimi mesi l’impianto.

Leggi anche: 

Funivia Stresa-Mottarone:il freno è stato tolto per risparmiare

Crudelia: da oggi 28 maggio su Disney+

Scacco Matto per Jeff Bezos: Amazon compra la MGM

 

 

 

 

 

 

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *