Attualità

Cosa sappiamo di Melania Trump?

Melania Trump
Melania Trump

 

 

Melania Trump sta per diventare la nuova first lady degli Stati Uniti, proviamo a ricapitolare le informazioni che abbiamo su di lei, su colei che prenderà il posto della molto attiva, brillante e preparata Michelle Obama.

 

Melania Trump non si differenzia radicalmente con Hillary Clinton, o con Michelle Obama, solo per il look, molto ricercato e da copertina, o da soap opera alla “Beautiful”, la giovane quasi neo first lady ha un approccio completamente diverso, una formazione lontana anni luce da quello del Segretario di Stato Hillary Clinton. Anche Michelle Obama era molto diversa come immagine, ha osato molto di più sia nel look, mostrandosi molto più informale ma sempre all’altezza delle aspettative nelle occasioni di gala, dandoci il suo saluto con uno strepitoso abito Versace da vera diva, durante l’ultima cena ufficiale, quella che ospitava il premier Renzi, la moglie e una delegazione di eccellenze italiane.

Ma torniamo a Melania Trump, o meglio Melania Knauss, nata nel 1970 da un venditore di macchine e una modellista, ha frequentato l’Università di Ljubljana per un solo anno prima di lasciare gli studi e intraprendere la carriera di modella e girare il mondo, già conoscendo e parlando ben 5 lingue: lo sloveno, il serbo, l’inglese, il francese e il tedesco.

Nel 1988 ha firmato un contratto con un agenzia di modelle milanese, e si è trasferita nella capitale meneghina per 4 anni, per poi trasferirsi a New York, nel 1996, dove ha prestato volto e corpo alle copertine dei più prestigiosi magazine internazionali, come GQ, New York Magazine, Vanity Fair Italia e nel 2000 in bikini per Sport Illustrated.

Ricordiamo gli scatti che la ritraevano senza veli, fotografie che risalgono a più di 20 anni fa e che durante una campagna elettorale senza escusione di colpi il New York Post ha ritirato fuori e sbattuto in copertina.

Nel 1998 incontra Donald Trump, che hai tempi era sposato con la seconda delle sue mogli, lasciata senza esitazione per la bellissima e giovane slovena, con cui è convolato a nozze nel 2005 e nel 2006 rese Trump padre per la quinta volta dando alla luce colui che viene chiamato il mini Donald, Barron William Trump.

Durante la campagna elettorale Melania è stata accanto al marito ma sempre un passo indietro, ha indossato abiti di Gucci e di Roland Mouret durante i dibattiti televisivi, mentre ha ricevuto molti complimenti per il look, sofisticato ed esclusivo, è stata molto criticata per aver copiato alla lettera parte del discorso pronunciato a luglio durante la Convention Repubblicana, plagiando di fatto quello di  Michelle Obama, risalente alla Convention Democratica del 2008.

Vedremo se in futuro si distinguerà per personalità e iniziative lodevoli, anche se lo strabordante marito è assai difficile che le lascerà spazio

 

 

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!