500 mila dosi
Attualità,  NEWS

500 mila dosi in un giorno, Figliuolo ha raggiunto l’obiettivo

500 mila dosi, prossimi al target del piano vaccinazioni di Figliuolo: ecco (in ritardo) la potenza di fuoco

Dopo un mese di incertezze e ritardi, sembra finalmente essere arrivata la svolta sulla campagna vaccinale. Come previsto dal piano vaccinazioni, rivisto al ribasso dal generale Figliuolo a inizio mese, al volgere di Aprile si è raggiunto il target delle 500 mila dosi giornaliere. Un quinto delle dosi somministrate in Lombardia, che vola con oltre 115 mila inoculazioni in 24 ore. Con consegne più costanti dai fornitori e l’efficienza degli hub vaccinali, ora si può puntare all’immunità di gregge entro settembre.

Francesco Paolo Figliuolo, autore del piano vaccinazioni
Francesco Paolo Figliuolo

500 mila dosi giornaliere, piano vaccinazioni rispettato

Un traguardo che avrebbe dovuto essere acquisito già da un mese, stando al disegno iniziale di Francesco Paolo Figliuolo, commissario per l’emergenza Covid. Poi, però, il caos AstraZeneca e lo stop di Pasqua hanno costretto il generale a rivedere gli obiettivi al ribasso, con la promessa di arrivare comunque a regime entro la fine di Aprile. Forse per la prima volta, l’Italia sembra aver ingranato la marcia. Ieri le dosi somministrate sono state attorno alle 500 mila, una soglia mai raggiunta finora. A trainare la campagna vaccinale è la Lombardia, che da sola ha inoculato oltre 115 mila dosi, un quinto del totale nazionale – pari, in effetti, alla proporzione fra popolazione regionale e italiana.

Consegne massicce ed efficienza: così si è arrivati a 500 mila dosi

Il fattore decisivo per il raggiungimento dell’obiettivo è senza dubbio rappresentato dai 4,7 milioni di vaccini consegnati questa settimana in Italia. Le forniture sono state il tallone d’Achille dell’intero piano vaccinale fin dall’inizio dell’anno. La scarsità di dosi ha spesso costretto le regioni a bloccare le prime somministrazioni per favorire i richiami, rallentando così la tabella di marcia. Questo è il motivo della causa in corso fra Commissione Europea ed AstraZeneca, così come dell’accordo-record fra UE e Pfizer per la fornitura di 1,8 miliardi di dosi in tre anni. Con partner affidabili, l’Unione spera di mantenere la campagna a regime.

 

Consegna vaccini a Pratica di Mare

L’altro passo avanti è stato negli hub vaccinali, che si sono moltiplicati e hanno messo a punto tecniche più efficienti. Un caso su tutti, quello del Palazzo delle Scintille e dell’Hangar Bicocca di Milano, luoghi espositivi dove si sta sperimentando la strategia “flussista” messa a punto dal Politecnico. L’ottimizzazione dei tempi e dei processi potrebbe essere una delle chiavi del cambio di passo. Non a caso, la Lombardia è in queste giorni fra le regioni più virtuose quanto a dosi inoculate, insieme alla Basilicata.

Quali sono i prossimi step?

Copertura delle fasce a rischio (in blu le prime dosi, in arancione le seconde dosi) – Da Il Sole 24 Ore

Basta uno sguardo alle cifre degli altri Paesi UE per rendersi conto che l’Italia è ancora parecchio indietro, specialmente sulla copertura delle fasce più fragili. Se l’immunizzazione degli over-80 è ormai in dirittura d’arrivo, si registra un forte ritardo sulle categorie 60-69 e 70-79, a causa anche della diffidenza verso il vaccino AstraZeneca. L’obiettivo adesso è, quindi, recuperare terreno su queste fasce, su cui il virus ha maggiore presa; nei prossimi giorni, secondo Figliuolo, si potrà arrivare fino alle 700 mila dosi giornaliere. Ma il generale guarda anche al lungo termine, affermando che entro luglio il 60% della popolazione sarà vaccinato; l’immunità di gregge (70% della popolazione) è fissata, invece, a settembre.

Leggi anche:

COME AVERE GREEN PASS COVID-19 PER VIAGGI E CHI PUÒ RICHIEDERLO

IL VIROLOGO MASSIMO GALLI SUL CORONAVIRUS È CONTRARIO SULLE PROSSIME RIAPERTURE

CONFERENZA STAMPA DI DRAGHI: RIAPERTURE PREVISTE PER IL 26 APRILE

 

Se hai curiosità, consigli o vuoi saperne di più, contatta la nostra redazione: info@mam-e.it

 

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *