Un piccolo capolavoro di Rembrandt all'asta da Sotheby's New York
Arte,  Attualità

Un piccolo capolavoro di Rembrandt all’asta da Sotheby’s New York

“Abramo e gli angeli”, un piccolo capolavoro del maestro olandese Rembrandt (1606-1669),  andrà all’asta da Sotheby’s a New York nella prossima Master Week dal  21 al  28 gennaio.

Il dipinto, uno dei 136 totali di tema biblico realizzati da Rembrandt, è anche tra gli unici cinque rimasti in mani private. Gli altri sono infatti custoditi nelle più importanti collezioni museali. Tra questi dipinti biblici, solo 29 raffigurano scene dell’Antico Testamento.

 

Un piccolo capolavoro di Rembrandt all'asta da Sotheby's New York
“Abramo e gli angeli”, un piccolo capolavoro del maestro olandese Rembrandt (1606-1669)

 

Abramo e gli angeli

Il Rembrandt che verrà messo all’asta da Sotheby’s è un dipinto su tavola (16 x 21 cm) del 1646, apparso l’ultima volta all’asta a Londra nel 1848, quando fu venduto per 64 sterline. L’opera è stata anche il soggetto principale di una mostra al Frick Museum di New York nel 2017, dedicata alle raffigurazioni di Abramo.

“Abramo e gli Angeli” fu dipinta dal grande pittore durante un periodo emotivamente turbolento ma altamente produttivo. Ispirato da un celebre brano del libro della Genesi,  l’opera raffigura il momento preciso in cui Dio, la principale fonte di luce nella scena, rivela ad Abramo che la sua anziana moglie Sara gli darà un figlio, Isacco, entro un anno.

 

Un piccolo capolavoro di Rembrandt all'asta da Sotheby's New York
Autoritratto giovanile di Rembrandt Harmenszoon van Rijn

 

L’asta da Sotheby’s New York

Ma chi si aggiudicherà questo capolavoro?

Nell’elenco degli antichi proprietari troviamo Martin van den Broek, imprenditore olandese, e Ferdinand Bol, il più affermato tra gli allievi di Rembrandt. Nel Seicento, poi, il dipinto entrò a far parte della collezione di Jan Six, discendente dell’omonimo mecenate di Rembrandt; nell’Ottocento fu registrato tra le proprietà dell’artista Benjamin West, e poi, più avanti, nella Pannwitz Collection, dove è rimasto per oltre 75 anni. Il più recente detentore dell’opera è stato Mark Fisch, un trustee del Metropolitan Museum di New York, che l’avrebbe comprata nel 2005 da Otto Neumann, vice presidente senior di Sotheby’s.

E adesso? Non resta che attendere il 22 gennaio per scoprire il prossimo nome della lista.

 

La valutazione

Compresa tra i 20 e i 30 milioni di dollari.

 

Leggi anche:

Christie’s e Sotheby’s: fatturato vendite all’asta per il 2020

Sotheby’s Parigi: Collezione di Christo e Jeanne Claude

e consulta la voce Rembrandt, Harmenszoon van Rijn nel Dizionario dell’Arte Mam-e

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *