Arte: Rodin il progenitore della scultura moderna a Treviso
Arte,  Mostra

RODIN: IL PROGENITORE DELLA SCULTURA MODERNA A TREVISO

DAL 24 FEBBRAIO AL 3 GIUGNO 2018 I MUSEI CIVICI DI TREVISO ACCOLGONO L’ARTE DI RODIN

Le opere di François-Auguste-René Rodin (1840 – 1917) saranno accolte nel Complesso di Santa Caterina nei Musei Civici di Treviso.

Pittore, ma soprattutto conosciuto come scultore, Rodin sarà in mostra nella città veneta scelta proprio dal Museo a lui dedicato a Parigi per chiudere il primo centenario della sua morte.

Altre due rassegne internazionali hanno visto lo scultore protagonista indiscusso come il Grand Palais a Parigi e il Metropolitan a New York.

Treviso non è stata una scelta casuale, la città infatti dà i natali ad Arturo Martini lo scultore degli scultori italiani e non solo, che attinse dal Maestro parigino.

Eccezionalmente per l’occasione il Museo di Santa Caterina inaugurerà gli ambienti freschi di restauro della Sala Ipogea che accoglierà oltre 70 opere di Rodin tra disegni e sculture.

Saranno presenti con esattezza 50 sculture e 25 disegni, tra queste le più importanti e conosciute opere come Il Bacio, Il Pensatore, il Monumento a Balzac e molte altre.

Questa mostra punterà a seguire e rintracciare il percorso di vita e quello artistico di Rodin valorizzando tutte le caratteristiche della sua maestria. Dalla carnosità tattile e materica alla morbidezza sensuale e trepidante di un artista appassionato alla statuaria michelangiolesca e rinascimentale.

Sembrerà fuorviante, ma invece è estremamente significativa la presenza pittorica e artistica di Edvard Munch (1863 – 1944) e Claude Monet (1840 – 1926). Il primo con il dipinto che ritrae Il Pensatore, il secondo invece per avere un percorso espositivo affine, si ricorda a tal proposito l’esposizione a Parigi del 1889.

Osservazioni curatoriali

Curatore di questo grande evento Marco Goldin, che nella sua idea progettuale ed espositiva ha pensato di collegare Rodin a Martini coinvolgendo il Museo Luigi Bailo. Questo Museo conserva oltre 100 opere dello scultore italiano, questa fluidità tra i due scultori permetterà uno spettro molto più ampio. E per ampliare ancora di più il quadro storico, geografico ed artistico si potrà godere anche dell’arte di Gino Rossi.

Il curatore afferma: «Da tempo desideravo proporre al pubblico italiano una mostra dedicata a Rodin, alla sua vita e alla sua opera. Anche per il suo interesse tanto forte verso la cultura del nostro Paese, sono davvero felice che questo possa avvenire nella mia città, Treviso. Felice che il Musée Rodin abbia aderito alla mia richiesta con entusiasmo, ancor più motivato dal fatto che Treviso sia proprio la città di Martini. Credo non sarà inutile, nella prossima primavera, venire a Treviso per incontrare l’opera somma di due giganti della scultura tra XIX e XX secolo».

Musei Civici – Complesso di Santa Caterina, Treviso: come arrivare

 

 

 

 

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!