,

PINAULT COLLECTION: A VENEZIA DUE SUPER MOSTRE

PINAULT COLLECTION: A VENEZIA DUE SUPER MOSTRE

LA PINAULT COLLECTION SI DIVIDE IN DUE A VENEZIA PER MOSTRE IN LOCATION SUGGESTIVE

Dalla Pinault Collection insieme alla collaborazione con il Museum Folkwang di Essen ha aperto la prima delle due mostre intitolata Dancing with Myself. A cura di Martin Bethenod e Florian Ebner, evento inaugurato l’8 aprile a Punta della Dogana a Venezia e si chiuderà il 16 dicembre 2018.

Una mostra collettiva che prevede 145 opere, 100 delle quali della Pinault Collection in anteprima per indagare l’Io artistico dagli Anni ’70 sino ad oggi. Si guarderà con attenzione al ruolo dell’artista in questo contesto storico particolare di passaggio e sperimentazione.

I linguaggi artistici saranno differenti, così come i messaggi: fotografia, video, pittura, scultura, installazioni, provenienti da diverse visioni.

Non mancherà nulla, malinconia, vanitas, ironia identificativa, politica, riflessioni intimistiche, si guarderà al corpo umano con occhi nuovi. Gli occhi saranno capaci di trasformare la plasticità corporea quasi in scultura e ad eleggerla a simbolo.

La mostra si snoda lungo 4 tematiche: Melancolia, Giochi d’Identità, Autobiografie Politiche e Materia Prima.

Il secondo appuntamento

Il secondo appuntamento inaugurato sempre l’8 aprile si tiene a Palazzo Grassi di Venezia e presenta l’artista Albert Oehlen (1954) e le sue opere provenienti dalla Pinault Collection. La mostra dal titolo Cows by the Water è curata da Caroline Bourgeois e accoglie oltre 80 opere create dagli gli Anni ’80 ad oggi.

La particolarità di questo evento è dato anche dall’allestimento, sì disposto cronologicamente, ma dinamico come il ritmo musicale a testimonianza di come la musica abbia avuto un ruolo importante. Infatti è proprio la musica ad avere un ruolo centrale nella produzione artistica di Oehlen, fatta di improvvisazioni scandite dai tratti pittorici.

Questa mostra a Palazzo Grassi è la personale più importante che si è tenuta sino ad ora in Italia per presentare l’artista tedesco, di fama internazionale. Un artista che ha fatto del tratto dinamico la sua firma insieme agli accostamenti Popular; questa mostra chiuderà il 1° giugno 2019.

Palazzo Grassi, Venezia: come arrivare 

 

 

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Alessandro Dalai
Articoli dell'Autore / Alessandro Dalai