fotografia open milano
Arte,  Mostra

Nasce FO – Fotografia Open: la prima tappa è Milano

Nasce FO – Fotografia Open. La prima tappa? Milano con Human Nature di Lucas Foglia

Nasce FO – Fotografia Open, e parte da Milano. Fotografia Open, la fotografia d’autore presentata in mostre open air, allestite sulle recinzioni dei cantieri, è un nuovo modo di raccontare, utilizzare gli spazi, uno strumento di rigenerazione urbana e culturale.

La prima tappa è Milano nel quartiere Rogoredo/Santa Giulia. FOM – Fotografia Open Milano è un progetto ArtsFor in partnership con Lendlease, con il patrocinio del Comune di Milano, Assessorato alla Cultura e Assessorato a Urbanistica, Verde e Agricoltura, con la collaborazione di Fondazione Forma.

fotografia open milano
Human Natura, Lucas Foglia (Filippo Romano)

Cos’è FO – Fotografia Open? Porta l’arte dove non te la aspetti

FO – Fotografia Open è un nuovo polo culturale itinerante che utilizza la fotografia d’autore come strumento e linguaggio per leggere, raccontare e comprendere la realtà. Nato da un’idea di Camilla Invernizzi (ArtsFor), è un progetto di arte pubblica, urbano e temporaneo, che cambia e si sposta nel tempo. Un progetto che parla della città e alla città, ai quartieri nei quali si realizza e ai suoi abitanti, favorendo l’ingaggio di cittadini di tutte le età.

Perché i cantieri devono essere brutti? Fotografia Open si sposta proprio nelle aree cittadine interessate da grandi ristrutturazioni urbane. Si avvale delle architetture temporanee dei cantieri per trasformarle nei muri di un museo a cui appendere le fotografie. Per le caratteristiche con cui è stato concepito FO è un format in grado di adattarsi e inserirsi in un preciso contesto territoriale in trasformazione.

Il progetto contribuisce così alla sua rigenerazione, grazie al ruolo e alla funzione della fotografia d’autore. L’impatto si ha sugli aspetti architettonici, urbanistici, sociali e culturali dell’area nella quale esiste. Non è un museo in senso stretto perché non è un’istituzione, né possiede una collezione. Ma mantiene le caratteristiche inclusive nel ruolo culturale, sociale, formativo e politico del museo.

Prima tappa: Milano con Human Nature di Lucas Foglia

La prima tappa di Fotografia Open è a Milano con Human Nature di Lucas Foglia (NewYork 1983). La mostra è stata allestita sulle recinzioni del cantiere Spark Two, nel nuovo business district in corso di realizzazione nella zona sud di Milano.

La capitale meneghina è da sempre un cantiere aperto, una città che si trasforma e si rinnova, una “città che sale”. Per questo è il luogo ideale dove far nascere un nuovo modo di intendere il linguaggio della fotografia, ma anche dell’arte in generale in comunicazione con gli abitanti. Fotografia Open Milano, FOM, è stato pensato per crescere insieme ai cantieri che interessano l’area Rogoredo/Santa Giulia dei prossimi anni, presentando una mostra nuova ogni sei mesi.

Il progetto fotografico di Foglia parla di sostenibilità, paesaggio, clima, attenzione e urgenza, ed è stato realizzato dal fotografo in giro per il mondo.

fotografia open milano

Human Nature, Lucas Foglia (Filippo Romano)

LEGGI ANCHE: 

L’omaggio a Vico Magistretti nella mostra alla Triennale di Milano

Giornate FAI di Primavera 2021: i luoghi a Milano e in Lombardia

Museo Poldi Pezzoli presenta “La Forma del Tempo”

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *