WONDERFUL THINGS BY TIM WALKER, LA MOSTRA

WONDERFUL THINGS BY TIM WALKER, LA MOSTRA

Wonderful Things by Tim Walker, l’imperdibile mostra al Victoria & Albert Museum di Londra

Sino a domenica 8 marzo, al Victoria & Albert Museum di Londra, va in mostra Wonderful Things by Tim Walker.

Il genio della fotografia contemporanea in esibizione con il meglio della sua produzione fotografica. Non solo, tra i meandri della fantastica struttura fondata nel 1852 in onore della regina Vittoria e del consorte principe Alberto, è possibile ammirare alcune installazioni e progetti video che recano il suo nome.

Wonderful Thing by Tim Walker
Karen Elson fotografata da Tim Walker

L’esibizione compie un excursus nella sua creatività nel quale il vero protagonista non è il corpo ma l’anima di chi è davanti al suo obiettivo.

Un vero viaggio sensoriale, insomma, che ci obbliga a riflettere sull’animo umano e sui suoi molteplici aspetti.

La carriera

Classe 1970, Walker si interessa di fotografia all’interno della biblioteca Condé Nast di Londra dove lavora all’archivio di Cecil Beaton, importante fotografo e costumista britannico.

Ed è proprio con Vogue che la sua carriera decolla.

Laureatosi con lode in fotografia all’Exterer College of Art, riceve il premio come The Young Photographer of the year.

Lo scatto al Victoria & Albert Museum

Inizia a lavorare come freelance a Londra ma è con Richard Avedon, a New York, che la sua creatività si nutre di nuove prospettive.

Riferendosi alla fotografia, commenta: “Penso che mi abbia scelto. Non l’ho scelto. Sono stato un fallito in tutto – terribile a scuola terribile accademicamente, terribile in sport, arte, tutto. Ma sono arrivato terzo in un concorso fotografico quando ero molto giovane, quindi è per questo che penso che abbia scelto me.”

A soli 25 anni firma la prima cover di Vogue divenendo, per oltre un decennio, il fotografo ufficiale delle edizione britannica, italiana e americana.

Firma, inoltre, alcuni progetti per W Magazine e LOVE Magazine.

Skeleton. Abito Nina Ricci. 2009

Durante la sua carriera riceve diversi riconoscimenti. Nel 2008, il British Fashion Council gli consegna il premio “Isabella Blow Award for Fashion Creator“. Nel 2009 riceve l'”International Center of Photography“.

Infine, nel 2012, riceve una Honorary Fellowship dalla Royal Photographic Society.

Tim Walker firma Calendario Pirelli

Nel 2018 firma il celeberrimo Calendario Pirelli ispirandosi ad Alice in Wonderland.

The Cal 2018 by Tim Walker

Scatti surreali, resi possibili anche grazie allo styling di Edward Enninful e alle scenografie di Shona Heath, reinterpretano il romanzo altrettanto surreale di Lewis Carroll.

Il tutto arricchito da un cast di eccezione. Attori, musicisti, modelli rigorosamente di colore impersonificano i personaggi del racconto del 1865. La drag queen RuPaul veste i panni della regina, mentre il ruolo di decapitatrice spetta alla splendida Naomi Campbell.

In scena anche Whoopy Gooldberg, Lupita Nyong’o, Puff Daddy e Lyl Yachty (Leggi tutto l’articolo qui).

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Stefania Carpentieri
Articoli dell'Autore / Stefania Carpentieri

Rispondi

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>