marina-abramovic.jpg
Arte

Marina Abramovic a Sydney nel 2015. Come si vende la performance?

Come si vende la performance? Il tema è caldo, visto che alle fiere come Art Basel, Frieze e Artissima si sta cercando di dare risalto a questo medium anche dal punto di vista commerciale.

Una risposta arriva dalla cronaca: il ricco filantropo John Kaldor, collezionista, patron e supporter dell’arte contemporanea, porterà la Abramovic e le sue performance a Sydney. Per l’occasione l’artista serba creerà un nuovo lavoro.

In passato Kaldor ha ospitato presso il suo centro d’arte Kaldor Public Art Projects la mostra “13 Rooms”, nata come “11 Rooms” per il Manchester International Festival, poi diventata “12 Rooms” per l’International Arts Festival RUHRTRIENNALE 2012 e infine “14 Rooms” per Art Basel 2014.

Nonostante gli spettacoli della Abramovic abbiano perso il contesto e la freschezza originali, continuano ad attrarre masse di visitatori. I numeri lo dichiarano apertamente: alla sua ultima performance al MoMA sono accorse 850,000 persone per interagire con lei.

Ma quindi della performance cosa si vende? Lo show, le reazioni del pubblico, l’esperienza. Nel campo delle arti è il medium che rende di più dal punto di vista spettacolare. Adatto a un collezionismo benefattore.

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!