Love is the Bin asta
Arte,  Asta,  Mostra

Love is in the Bin all’asta : Banksy batte se stesso

Love is in the Bin all’asta : Banksy e i 22 milioni da record.

Ieri, giovedì 14 ottobre si è tenuta a Londra la Contemporany Art Evening di Sotheby’s, una delle più importanti case d’asta al mondo. Per l’occasione è stata messa all’asta “Love is the bin” portata a casa dal miglior offerente per ben 22 milioni. Nel 2018 era stata venduta con il titolo “Girl with balloon”. È ancora record per Banksy.

Love is the Bin asta
L’asta di Sotheby’s

“Girl with balloon” nuovamente all’asta.

“Love is the Bin”, in origine “Girl with Balloon”, è stata battuta ieri in un’asta Sotheby’s per 18,6 milioni di sterline, circa 22 milioni di euro. Bansky porta a casa un altro record, battendo addirittura se stesso. Precedentemente infatti il record era detenuto dall’opera «Game Changer» dello stesso artista, venduta a 16,7 milioni di sterline (19,5 milioni di euro) da Christie’s a Londra,  in occasione della 20th Century Art Evening Sale.

L’opera era stata acquistata “semidistrutta” nel 2018 per 1.1 milioni di sterline, mentre il prezzo originale oscillava fra 200 e 300 mila sterline. “Love is in the Bin” era stimata tra i 4 e i 6 milioni di sterline (4,7 e 7 milioni di euro), ma la volontà dei nove misteriosi acquirenti di portarsi a casa un’ opera veramente unica ha portato il martelletto a battere e a chiudere quasi al triplo delle stime iniziali. Pare che il fortunato che è riuscito a giudicarsi la tela con la bambina che insegue il palloncino sia un collezionista di Hong Kong.

Era stata proprio la trovata di Banksy a far alzare vertiginosamente il valore dell’opera. Nata come un modo per imporsi contro la mercificazione delle opere d’arte, la distruzione (non completa) di Girl with the balloon  aveva trasformato un’opera già celebre in una vera e propria performance tramite l’inserimento di un tagliacarte nella cornice della tela.

Leggi anche :

Girl with Balloon di Banksy torna all’asta

Banksy : Game Changer da record 

Banksy e il graffito in era Covid 

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *