, ,

LIU BOLIN A MILANO PER IL CAPODANNO CINESE

LIU BOLIN A MILANO PER IL CAPODANNO CINESE

Liu Bolin, anche detto The invisible man, arriva in Italia con una mostra delle sue performance in onore del capodanno cinese a Milano.

Se non siete appassionati di arte probabilmente avrete visto questo sorprendente artista della mimesi, Liu Bolin, presto in mostra a Milano, in campagne pubblicitarie di brand di lusso come quella di Moncler, di cui potete vedere i retroscena della performance qui.

arte: liu bolin a milano per il capodanno cinese. liu bolin
Uno scatto della campagna pubblicitaria della Moncler

Ormai, infatti, le sue performance visivamente incredibili sono diventate un trend in tutto il mondo e sono diversi i brand di lusso che si contendono una sua partecipazione alle iniziative pubblicitarie.

Ma l’arte di Liu Bolin è molto di più di uno scatto sapientemente studiato e preparato affinché tutto sia al posto giusto: ogni performance è una nuova storia da raccontare.

Hiding in London Nº5 – Beer Rack, è una denuncia contro il consumismo dilagante nella nostra società e verso il problema dello smaltimento di rifiuti che è una questione che interessa l’intera società odierna.

arte: liu bolin a milano per il capodanno cinese. liu bolin

Così come Hiding in the city-mobile phone racconta del passaggio della nostra società dall’era del cellulare a quella dello smartphone: «E con questo, si è sviluppata una cultura dello smartphone.

È un qualcosa che ha dato inizio a diversi cambiamenti nel mio lavoro», spiega Liu Bolin in un’intervista.

arte: liu bolin a milano per il capodanno cinese. liu bolin
Hiding in the city-mobile phone

La preparazione delle opere e la mostra a Milano

La preparazione alle opere di Liu Bolin richiede una quantità di tempo notevole, che a volte si spinge fino a 48 ore tra studio della fotografia, preparazione delle vernici e colorazione della tuta.

La body-art trompe l’oeil dell’artista cinese spinge a chiedersi se sia lui a entrare nell’opera o l’opera a entrare nell’artista; rendendo lo spettatore disorientato eppure estremamente concentrato sulla totalità dell’opera allo stesso tempo.

Performance.

Body-painting.

Storytelling.

Un trio vincente per colpire al cuore del pubblico senza mai essere banali e stando sempre dietro ai nuovi temi salienti della società odierna.

Tutto questo sarà a Milano, dal 3 al 10 febbraio, lungo l’intera Via Montenapoleone, con installazioni degli scatti del famoso Invisibile man per celebrare il capodanno cinese.

arte: liu bolin a milano per il capodanno cinese. liu bolin

Liu Bolin si nasconde per mettere in mostra qualcosa. Qualcosa che di solito sfugge ai più e lascia indifferenti molti.

La sua è una continua spinta a guardare più da vicino, a guardare meglio e, forse, a diventare tutti un po’ camaleonti per immedesimarci con quello che abbiamo intorno.

LEGGI ANCHE: MONTENAPOLEONE DISTRICT CHINESE NEW YEAR

ARTEFIERA 2019, L’ARTE RESPIRA

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Arianna Giampietro
Articoli dell'Autore / Arianna Giampietro