DOVE VEDERE LE OPERE DI LEONARDO DA VINCI IN ITALIA. SCOPRIAMOLO INSIEME

DOVE VEDERE LE OPERE DI LEONARDO DA VINCI IN ITALIA. SCOPRIAMOLO INSIEME

Leonardo da Vinci è senza ombra di dubbio il genio per eccellenza che, nel nostro Paese, ha lasciato ben più di una traccia.

Se è vero che molte delle più note opere   di Leonardo da Vinci sono all’estero, L’Italia conserva una “raccolta” strabiliante del suo pensiero. Impareggiabili opere d’arte, ma anche invenzioni tecnologiche che avrebbero fatto impallidire i brillanti geni della Silicon Valley. Ma anche architetture e sculture, trattati di anatomia e, in generale, sui campi più disparati della conoscenza.

Leonardo da Vinci – Paesaggio con fiume

In Toscana, dove è nato

Nato a Vinci nel 1452, Leonardo fu spedito giovane a Firenze nella bottega del Verrocchio, fucina di nuovi talenti nell’arte, presso la quale apprese tecniche e teorie pittoriche e scultoree.

La prima delle opere di Leonardo da Vinci certa datata e firmata nel 1473 è il disegno Paesaggio con fiume oggi esposto al Gabinetto dei disegni e delle stampe degli Uffizi. Proprio agli Uffizi si possono osservare molti suoi lavori compresa la celebre Annunciazione, della quale esiste una seconda versione più piccola conservata al Louvre, e l’incompiuta Adorazione dei Magi.

Ma la Toscana celebra il suo grande genio anche, o soprattutto, a Vinci. Partiamo  da una  visita al  Museo leonardiano, che focalizza l’attenzione sulle sue invenzioni, tra macchine da guerra, strumenti, gru girevoli e movimenti in acqua. Continuiamo il nostro giro per poi scoprire le opere che il Paese ha dedicato a Leonardo da Vinci di arte contemporanea .  Come la piazza dei Guidi disegnata da Mimmo Paladino.

Continuiamo ancora e, a tre chilometri, troviamo Anchiano, paese natale di Leonardo. Qui l’ologramma di Leonardo a grandezza naturale  incontra i visitatori, raccontando immagini, ricordi e paesaggi della sua vita tra Vinci e Firenze.  

Cavallo di Leonardo

In Lombardia, dove ha vissuto a lungo

Il rapporto di Leonardo con Milano è lungo e produttivo: 17 anni alla corte di Ludovico il Moro. Non per niente il Museo della scienza e della tecnica è a lui intitolato. E  parte da qui il nostro tour sulle sue tracce.

 Il museo ospita decine di macchine di Leonardo le cui versioni a bozzetto sono invece contenute in molti dei trattati conservati alla Pinacoteca Ambrosiana, altro luogo culto per gli appassionati del genio toscano.

Altra tappa molto milanese il Cenacolo Vinciano. La visita all’Ultima Cena è un obbligo per chiunque passi in città, ma  necessita prenotazione con largo anticipo.

Ma il genio leonardesco è fatto anche di architettura e grandi opere. Tanto che in molti spesso attribuiscono a Leonardo anche la progettazione dei Navigli milanesi.

 In realtà il sistema dei Navigli ha origini molto più antiche, ma certo è che tra il 1506 e il 1513 da Vinci studiò a lungo la conca di San Marco per trovare il modo per collegare il Naviglio Martesana con la cerchia interna con un sistema di chiuse e canali.  Il suo progetto era bellissimo: collegare l’Adda al Ticino in un sistema fluviale straordinario.

Ma non fu l’unico interrotto. Celebre la vicenda della statua in bronzo del cavallo di Leonardo che Ludovico il Moro gli commissionò, ma che non fu mai portata a termine se non in una versione parziale oggi esposta all’ingresso dell’Ippodromo.

Trattati leonardeschi esposti alla Pinacoteca Ambrosiana

A Vigevano

Troviamo molte  tracce del suo passaggio  anche a Vigevano e dintorni (provincia di Pavia).

La permanenza di Leonardo in queste zone  è documentata e le testimonianze della sua eredità culturale sono molteplici.  A partire dal Castello Sforzesco, del quale è certa la progettazione delle Scuderie ducali, della strada coperta e di quella sopraelevata. E poi c’è la piazza Ducale che, innegabilmente, ricorda i disegni di Leonardo sulla città ideale.

La  piazza Ducale , dimora quattrocentesca e luogo degli incontri tra Ludovico il Moro e Cecilia Gallerani (la Dama con l’Ermellino), ospita oggi una mostra permanente sulle macchine di Leonardo. E proprio al castello di Vigevano è il museo della  Leonardiana. Un’istituzione interattiva che propone un viaggio attraverso la vita e le opere del genio toscano.

Leonardo da Vinci – San Girolamo penitente

Nella Città del Vaticano

Una delle opere più intriganti per la sua complessità e attenzione per l’anatomia si trova invece alla Pinacoteca Vaticana. Si tratta del dipinto a olio su tavola San Girolamo penitente. Databile intorno al 1480 come molte opere di Leonardo  non è finito, ma racchiude in sé molte delle caratteristiche poi sviluppate successivamente da Leonardo.  Dai dettagli del corpo al paesaggio circostante. 

 

Inside Leonardo

Per celebrare ill cinquecentesimo anniversario della morte di Leonardo da Vinci che cade l’anno prossimo,   Sky  ha annunciato la produzione del nuovo film d’arte “Inside Leonardo”   che uscirà nel corso del 2019  nei cinema italiani . A prestare il volto a Leonardo da Vinci sarà “Inside Leonardo”

Il film porterà lo spettatore alla scoperta dell’uomo, il pittore, lo scienziato e l’inventore, attraverso un viaggio unico, coinvolgente e affascinante nella mente di Leonardo, una delle figure più geniali che la storia dell’umanità abbia mai conosciuto. E lo farà  – così promette Sky – con uno sguardo molto lontano dagli stereotipi con cui Leonardo viene solitamente descritto.

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Bruna Meloni
Articoli dell'Autore / Bruna Meloni