LE OPERE D’ARTE DI NOTRE DAME DE PARIS

LE OPERE D’ARTE DI NOTRE DAME DE PARIS

Brucia la cattedrale di Notre Dame de Paris. Insieme a lei un patrimonio inestimabile di arte, cultura e storia.

Tantissime le opere d’arte e le celebrazioni storiche di Notre Dame de Paris. Oggi, un risveglio amaro per tutti.

Al risveglio del giorno dopo l’incendio non ci si può ancora credere. Notre Dame, per come l’abbiamo sempre vista e conosciuta, non esiste più.

Un monumento che non solo è storia di una città, una nazione e un continente intero; ma un monumento che la storia l’ha fatta.

Non sono tanti i monumenti che hanno resistito a stragi, guerre, rivoluzioni e rappresaglie. Notre Dame, fino a ieri, era tra questi. Oggi non più.

È l’alba del 16 aprile 2019 e con il cuore pesante dobbiamo ammettere che Notre Dame è bruciata sotto i nostri occhi. Sotto gli occhi di un mondo che, muto, o in silenziosa preghiera, assisteva impotente.

Tuttavia, non brucia solo un patrimonio architettonico. Bruciano i ricordi di milioni di persone che, fino a ieri, hanno visitato questo posto di incredibile bellezza e importanza storica. Oggi, tantissime persone prenderanno in mano le loro foto scattate a Notre Dame. Molte di loro le condivideranno sui social.

Oggi, tutti sanno che quei posti nelle foto non ci sono più.

Le opere d’arte di Notre Dame

Notre-Dame c., 1900 Henri Matisse 1869-1954

Matisse dipinse diverse versioni della Cattedrale di Notre Dame.

La cattedrale è illuminata dalla luce del sole; un’ombra indica che è probabilmente mezzogiorno. Il fiume sottostante invece è più scuro e riccamente colorato. Un pennacchio di fumo proveniente dalle barche si erge di fronte alla cattedrale, collegando gli aspetti industriali e spirituali della città. Nonostante l’atmosfera ricordi quella dei quadri impressionisti, i tocchi del dipinto dai colori forti e decisi, a volte arbitrari, anticipano l’opera fauviana successiva di Matisse.

Le quais près de Notre Dame, George Stein

George Stein visse a cavallo tra XIX e XX secolo ed è famoso per essere il pittore della vita parigina di quegli anni.

Tra i suoi numerosi scorci della capitale francese, infatti, quello della piazza davanti Notre Dame è molto celebre e coglie benissimo la vita della Parigi di quegli anni.

Il pittore davanti Notre Dame, Daumier

Vissuto nella prima metà dell’Ottocento, Honorè Daumier fu un abile pittore, caricaturista e scultore francese. In questo piccolo quadro è possibile ammirare una scena diurna in cui sono presenti anche le due torri frontali della cattedrale di Notre Dame.

Notre-Dame di Parigi, veduta da Quai de la Tournelle di Albert Lebourg

Cosa dire di questa splendida opera di Albert Leboroug del 1928? Una Parigi instancabile che labora sulle rive della Senna, sotto lo sguardo vigile e materno della cattedrale di Notre Dame de Paris.

Le opere dentro Notre Dame

Le opere all’interno della cattedrale – pare – per ora, che siano in salvo nella sagrestia o messe da parte a causa dei lavori. Le cappelle laterali alla navata sono intitolate tutte a un personaggio sacro diverso. A partire dalla prima a sinistra, intitolata a San Leonardo, che accoglie il fonte battesimale in bronzo, per poi procedere con la seconda; quella di San Carlo Borromeo. Con due preziosi dipinti e la statua marmorea del religioso. Si susseguono quelle di Santa Genoveffa; di San Vincenzo de’ Paoli; di Nostra Signora di Guadalupe; di San Landerico e di Santa Clotilde. Sulla destra si trovano invece quelle di Sant’Eligio di Noyon; San Francesco Saverio; Santa Genoveffa (adibita alle confessioni); San Giuseppe; San Pietro Apostolo; Sant’Anna e l’ultima quella dedicata al Sacro Cuore di Gesù.

Alcune cappelle laterali di Notre Dame

Altre opere con Notre Dame de Paris

Notre Dame de Paris, tuttavia, non era solo una cattedrale. È stata un riparo per i parigini nei momenti duri. Pestilenze, carestie e guerre. Tuttavia, non sono mancati assolutamente i momenti di gaudio. Incoronazioni, matrimoni, grandi festeggiamenti. La storia è passata per il rosone di quest’opera straordinaria.

L’incoronazione di Napoleone, Jaques-Louis David

Nonostante i regnanti precedenti avessero sempre scelto la cattedrale di Reims per le incoronazioni, Napoleone per la prima volta volle una cerimonia a Notre Dame.

LEGGI ANCHE

EFFETTO FARFALLA: FONDAZIONE PINI E AMORALES

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Arianna Giampietro
Articoli dell'Autore / Arianna Giampietro

Rispondi

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>