monet sotheby's
Arte,  Asta

Le Ninfee di Monet in asta da Sotheby’s: la stima è $40 milioni

Le Ninfee di Monet all’asta di Sotheby’s New York a maggio: la stima è $40 milioni

Sotheby’s New York annuncia tra gli highlight dell’asta primaverile un pezzo monumentale: Lo Stagno delle Ninfee (1917-19) di Claude Monet.

Si tratta di uno dei migliori dipinti che ritraggono il famoso soggetto delle Ninfee ad apparire in asta. Lo Stagno delle Ninfee sarà presentata da Sotheby’s New York all’asta serale Impressionist & Modern Art il 12 maggio. Il prezzo di quest’opera tra le più iconiche e celebrate dell’Impressionismo è stimato a $40 milioni.

Le Bassin aux Nympheas di Monet in asta da Sotheby’s New York

Tra i soggetti più famosi della Storia dell’arte, Le Bassin aux Nympheas è stato dipinto nel 1917-19 da Claude Monet nella sua casa in Giverny. Il dipinto è parte della famosa serie delle Grandes Décorations, dipinti monumentali che ritraggono lo stagno delle ninfee e le altre piante del suo giardino. Iniziata nel 1914, esempi di questa serie se ne possono trovare al Museo dell’Orangerie di Parigi e al MoMA di New York.
Lo Stagno delle Ninfee, grande due volte le sue prime Ninfee (100×200 cm), porta i dipinti con questo soggetto in una nuova direzione. Rivoluzionario nell’approccio quasi astratto alla superficie dell’acqua e dei suoi riflessi nello stagno, questi lavori sono un ponte importante tra l’Impressionismo e l’Espressionismo Astratto. E per molte generazioni future saranno fonti fondamentali per gli artisti espressionisti astratti, come Jackson Pollock e Mark Rothko.
Helena Newman, direttrice del dipartimento di Arte Impressionista e Moderna di Sotheby’s, ha dichiarato: “Le opportunità di acquistare un Monet di questo valore sono rare. Questo è uno dei pochi dipinti di larga scala delle Ninfee ad apparire sul mercato in tanti anni”. Quest’opera straordinaria è un importante testamento della visione e della creatività di Monet nella sua maturità.

Lo Stagno delle Ninfee di Claude Monet

asta sotheby's new york
Le Bassin aux Nympheas di Claude Monet, 1917-1919, Giverny
Il giardino di Giverny, curato da Monet stesso, è stato il soggetto per la maggior parte della produzione più tarda, e ha registrato i cambi di stile e le innovazioni introdotte dal pittore.
Trasferitosi a Giverny nel 1883, grazie al suo successo poté acquistare la proprietà già all’inizio del 1890 insieme a un largo terreno adiacente. Da quel momento, il pittore impressionista si impegnò a trasformare il giardino piantando nuove piante e costruendoci uno stagno.
Pur non avendo la pittura come scopo iniziale, con il tempo Monet si rese conto di quanto quello spazio fosse perfetto per studiare come la natura cambiasse. Dal 1914 si dedicò a dipingere il suo giardino prestando attenzione ai cambi di luce e colori nell’arco della giornata, a seconda delle stagioni, e ai giochi di luce che si creavano sulla superficie dello stagno. Tipico di questa serie divenne un’ambientazione quasi astratta dalle sensazioni acquose.
Pur essendo stato concepito in esterno, molto probabilmente Monet ha dipinto Le Bassin aux Nympheas nel grande studio che aveva costruito proprio per le Grandi Decorazioni.
Le ninfee e lo stagno divennero così uno dei soggetti più celebri degli ultimi 25 anni della vita di Monet e tra i dipinti più celebrati dell’Impressionismo. Considerando il grande impatto che hanno avuto sull’evoluzione dell’Arte Moderna, la serie è una dei più grandi successi dell’artista. Julian Dawes, Co-Head del Dipartimento Impressionist & Modern Art di Sotheby’s New York, ha commentato: “Questo monumentale dipinto riassume splendidamente come l’opera di Monet si sia evoluta nel tempo, dalle sue scoperte impressioniste fino a un focus più astratto, con la cura nella resa del suo stagno e delle sue ninfee. Da questo punto di vista, quest’opera apre una finestra completamente nuova su come Monet ha influenzato le generazioni successive”.

Gli altri record di Monet in asta

Il record assoluto di Monet, ad oggi, è detenuto dalla serie degli Haystacks, Covoni. Un dipinto della serie infatti nel maggio 2019 ha ottenuto $110,7 milioni all’asta da Sotheby’s. Il successo è comprensibile se si pensa che anche 120 anni, tutti e quindici i Covoni esposti furono venduti per 3.000-4.000 franchi, cifre straordinarie per l’epoca e per un artista vivente.

asta sotheby's new york
La serie de I Covoni di Monet

Un altro Haystack, nel novembre del 2018, è stato aggiudicato da Christie’s per $81,4 milioni. Sempre da Christie’s, nel 2018, Nymphéas en Fleur (1914-1917), proveniente dalla collezione Peggy e David Rockefeller, è passato di mano per $84,6 milioni.

E questo solo se si guarda agli ultimi due anni. Nel 2014 infatti, Monet aveva registrato un prezzo record di quasi €40 milioni con Nymphéas, da Sotheby’s Basilea.

Altro record potrebbe essere registrato da Christie’s il prossimo 11 maggio, quando offrirà il bellissimo Waterloo Bridge, effet de brouillard di Monet stimato intorno ai $35 milioni.

Impressionist and Modern Art da Sotheby’s New York

Il capolavoro de Lo Stagno delle Ninfee di Monet sarà esposto a Tapei dal 26 aprile. Poi di essere portato nella sede di New York di Sotheby’s per le esibizioni che inizieranno il 1 maggio.
L’asta Impressionist and Modern Art si svolgerà invece il 12 maggio e si tratterà di un’asta serale. L’esclusività dell’evento è chiara se si guarda alle altre opere che presenteranno. Tra gli highlight che presenterà Sotheby’s New York ci saranno altri dipinti di Monet, così come opere di Cézanne e Degas. Ad esempio, Nature morte: pommes et poires (1880-90) di Cézanne sarà presenteto con una stima tra i $25 e i 35 milioni. Danseuse di Degas, dipinto appartenuto al Museum of Fine Arts di Boston, invece sarà in asta con un prezzo stimato tra $10-15 milioni.
Per scoprire se sarà Sotheby’s o Christie’s a battere il prezzo più alto per un Monet, continuate a seguirci su MAM-e.it
LEGGI ANCHE: 

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *