Arco di Trionfo impacchettato
Arte

L’Arco di Trionfo impacchettato: l’omaggio a Christo

L’omaggio di Parigi a Christo e Jeanne-Claude: l’Arco di Trionfo impacchettato. Il progetto ideato 60 anni fa dall’artista bulgaro prende vita

L’Arco di Trionfo impacchettato a Parigi sarà l’omaggio della città a Christo, padre della Land Art, e a Jeanne-Claude, sua compagna nella vita e nel lavoro. Sarà possibile vedere “L’Arc de Triomphe empaqueté”, questo il titolo originale del progetto, dal 18 settembre al 3 ottobre 2021.

Vladimir  Yavachev, nipote dell’artista, ha detto:

“È tra i momenti più spettacolari dell’installazione. L’Arco di Trionfo impacchettato comincia a prendere vita e si avvicina ancor più alla visione di ciò che è stato il sogno di una vita per Christo e Jeanne-Claude.”

Realizzazione del progetto di Christo e Jeanne-Claude

Lo stesso Christo, quando presentò il progetto dell’Arco di Trionfo impacchettato due anni prima di morire disse:

“Sarà come un oggetto vivente che si animerà nel vento riflettendo la luce. Le pieghe si muoveranno, la superficie del monumento diventerà sensuale.”

Arco di Trionfo impacchettato

Christo ha iniziato il progetto dell’Arco di Trionfo impacchettato tra il 1962 e il 1963, per poi continuarlo nel 1988 e terminarlo nel 2017. Il nipote di Christo, Vladimir Javacheff, ha preso in mano il progetto dello zio, in collaborazione con il Museo Pompidou e le autorità francesi, e darà finalmente vita al progetto dell’artista bulgaro. A portare a compimento il lavoro ci penserà il team di Christo, grazie al supporto dell’Estate Christo V. Javacheff, al Centro dei Monumenti Nazionali e grazie al Comune di Parigi. Inoltre la realizzazione, che costerà 14 milioni di euro, è stata interamente finanziata dalla vendita di studi, plastici, disegni preparatori, e litografie originali dell’artista bulgaro.

Il celebre monumento francese sarà ricoperto da 25.000 metri quadrati di tessuto riciclabile in polipropilene azzurro argentato e da 3.000 metri di corde riciclabili rosse. I lavori sono iniziati a luglio. Sono state montate le impalcature da cui il 12 settembre sono scesi i drappi utilizzati per la copertura. Per i presenti è stato come assistere a una vera e propria performance. Chi non avrà l’opportunità di vedere l’Arco di Trionfo impacchettato dal vivo potrà seguire una diretta su sito christojeanneclaude.net.

Leggi anche: 

WATER PROJECT, CHRISTO E JEANNE-CLAUDE

Il Museo per Christo e Jeanne Claude nascerà in Bulgaria

La collezione del Louvre online disponibile gratuitamente

Se hai curiosità, consigli o vuoi saperne di più, contatta la nostra redazione:  info@mam-e.it

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *