,

LA PROFEZIA DI BANKSY SULLE NAVI A VENEZIA

LA PROFEZIA DI BANKSY SULLE NAVI A VENEZIA

Banksy, pochissime settimane fa, è stato cacciato da Venezia. La sua opera protestava proprio contro le grandi navi nella laguna

Solo poche settimane fa, parlavamo qui di Banksy e la sua protesta contro le navi a Venezia. Ospite non gradito, anzi, cacciato. Dopo il riconoscimento, da parte dell’artista, del murales spuntato in un canale, ecco arrivare anche la conferma della lungimiranza dell’ignoto artista.

L’opera con la quale Banksy si era posizionato in Piazza San Marco – senza permesso e per questo mandato via dalle forze dell’ordine – rappresentava proprio una grossa nave da crociera davanti Piazza San Marco, con piccole imbarcazioni e gondole tutt’intorno.

arte: perché banksy è stato cacciato da venezia. banksy venezia
l’opera di banksy in esposizione a piazza san marco

Tragedia sfiorata, Banksy a Venezia lo aveva annunciato

Una vera forma di protesta trasformata in profezia. Ieri, infatti, una nave da crociera da migliaia di tonnellate ha colpito la banchina d’ormeggio speronando un’altra “piccola” imbarcazione. Una piccola nave da turisti, per la precisione.

Tragedia solo sfiorata, quella di ieri, dato che fino ad ora si contano solo cinque feriti e nessun danno irrimediabile. Ma cosa sarebbe successo se la nave avesse colpito la banchina di Piazza San Marco? Magari rovinando in modo permanente la struttura del Palazzo Ducale e causando una tragedia visti i migliaia di turisti che affollano la piazza ad ogni ora del giorno.

Quel che più è grave di quest’evento è che potrebbe accadere di nuovo. Oggi, domani, forse tra un mese. Perché niente vieta a questi colossi di entrare negli spazi della laguna e soffermarsi, magari per ore, in punti delicati. Oltre ai rischi di sicurezza, esistono anche quelli ecologici.

La laguna è un ambiente dall’equilibrio molto delicato, non è fatta per accogliere navi di grosse dimensioni.

La mostra fotografica di Gianni Berengo Gardin contro le navi

Non solo Banksy e la sua opera di protesta contro le navi a Venezia Venice in oil, ma diversi anni fa anche una mostra fotografica nel cuore della città aveva messo in luce il problema delle navi nella laguna.

Già nel 2015, infatti, Gianni Berengo Gardin espose presso il negozio Olivetti in Piazza San Marco delle foto che ritraevano i colossi delle società di crociera ripresi da più punti strategici veneziani.

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Arianna Giampietro
Articoli dell'Autore / Arianna Giampietro

Rispondi

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>