,

ROMANTICISMO ALLE GALLERIE D’ITALIA E NON SOLO

ROMANTICISMO ALLE GALLERIE D’ITALIA E NON SOLO

Gallerie d’Italia con la collaborazione del Museo Poldi Pezzoli portano a Milano la grande epoca del romanticismo a Milano. Una mostra entusiasmante realizzata grazie alla collaborazione di Musei internazionali, Collezioni Private e il nuovo accordo siglato con il Museo dell’Ermitage.

Il Romanticismo e tutti i suoi grandi maestri europei, ma soprattutto italiani, verrà presentato alle Gallerie d’Italia di Piazza della Scala a Milano, e presso il museo Poldi Pezzoli, dal 16 ottobre 2018 al 16 marzo 2019.

Il movimento artistico e culturale, anticipato in Germania dal movimento dello Sturm und Drang, pose l’accento sull’interiorità e la libertà dell’artista e sul rapporto tra uomo e natura, e propose temi pittorici che portarono a galla una nuova sensibilità.

Il paesaggio

La mostra darà ampio spazio al rapporto tra i romantici e la pittura di paesaggio. Il paesaggio divenne protagonista della pittura romantica come rappresentazione della natura e traduzione dello stato d’animo del pittore.

Ne sono un esempio i molti panorami naturali sterminati e violenti. Spesso questi quadri così tormentati erano volti ad esprimere la poetica del sublime, cioè il senso di terrore e di impotenza che l’uomo prova di fronte alla grandiosità e alla potenza della natura. La natura però è sempre in grado di attrarre e far provare un godimento estetico allo stesso tempo.

mam-e intesa sanpaolo per l'arte ROMANTICISMO ALLE GALLERIE D'ITALIA E NON SOLO meditazione
La Meditazione, 1851, olio su tela, 90×70 cm, Galleria d’arte moderna Achille Forti, Verona

La pittura storica

Un’altra sala della mostra sarà dedicata alla pittura storica. Fu la prima antesignana della formazione di una coscienza nazionale e i moti insurrezionali degli anni venti, trenta e del 1848. Inoltre artisticamente risvegliò l’interesse per il Medioevo, considerato l’epoca i cui ebbero origine i moderni popoli europei.

In più, in Italia, fu al centro del cosiddetto Romanticismo storico, che aveva lo scopo di veicolare messaggi patriottici in un’epoca di dominazione straniera. Ci riusciva attraverso l’escamotage di rappresentare vicende del passato con messaggi attuali.

I grandi maestri presenti

La mostra Romanticismo esporrà oltre 200 opere, la maggior parte di artisti romantici italiani. Ma non poteva di certo dimenticarsi di grandi maestri come Friedrich, Turner e Constable, Corot, Delacroix e Géricault.

Hayez è stato un assoluto protagonista del Romanticismo italiano.

Le opere esposte provengono da prestigiosi musei nazionali e internazionali, e sono state selezionate con lo scopo di condurre il pubblico alla scoperta del movimento che segnò l’affermazione dell’individualità, della soggettività e del sentimento nell’arte.

Tutto l’evento è stato progettato con particolare attenzione al rapporto che il Romanticismo ebbe in Italia con la stagione risorgimentale.

Informazioni utili

Titoli: Romanticismo

Dove: Milano, Gallerie d’Italia,

Quando: 26 ottobre 2018 – 16 marzo 2019

Orari: martedì, mercoledì, venerdì, sabato e domenica: 9.30-19.30; menter Giovedì: 9.30-22.30

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Chiara Carnaccini
Meet the author / Chiara Carnaccini

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>