mam-e-arte-HENRI-MATISSE-IL-PADRE-DEL-FAUVISMO-ultimo matisse
Arte

HENRI MATISSE IL PADRE DEL FAUVISMO

Henri Matisse fu uno dei più noti artisti del XX secolo e padre della corrente dei Fauves

Henri Matisse nacque a Le Cateau-Cambrésis il 31 dicembre 1869 e morì a Nizza il 3 novembre 1954. Nel corso della sua vita fu un pittore, un incisore, un illustratore e uno scultore.

I primi passi nell’arte

Henri Matisse proveniva da una famiglia comune, i suoi genitori gestivano un commercio di sementi, era il primogenito.

Nel 1887 si trasferì a Parigi per studiare legge e per un breve periodo lavorò come impiegato statale.

Ma cominciò a dipingere nel 1889. Si avvicinò alla pittura durante la convalescenza dopo un’operazione per un attacco di appendicite. Da quel fatidico momento decise di diventare un artista, con grande disapprovazione del padre.

Era il 1891 quando Henri Matisse cominciò a studiare arte all’Académie Julian. Qui divenne studente di William-Adolphe Bouguereau e Gustave Moreau. Inizialmente dipinse nature morte e paesaggi, ottenendo un discreto successo.

L’amicizia con Russell rivoluzionò la sua arte. Infatti fu proprio Russel a introdurlo all’Impressionismo e ai lavori di Van Gogh. Lo stile di Henri Matisse cambiò completamente.

Fauvismo

La prima esposizione di Henri Matisse fu nel 1904, ma non ebbe un grande successo. I dipinti di questo periodo sono caratterizzati da forme appiattite e linee controllate.

Fu al Salon d’Automne del 1905 dove diversi artisti presentarono quadri dai colori violenti, dissonanti, con l’intento di esprimere emozioni altrettanto dissonanti. Gli artisti vennero presto denominati Fauves, cioè fiere, bestie selvagge. E Matisse fu riconosciuto come uno dei suoi maggiori esponenti.

mam-e arte HENRI MATISSE IL PADRE DEL FAUVISMO rosso
H. Matisse, Armonia in rosso o La tavola imbandita, 1908.

Anche se il movimento conobbe un rapido declino, dopo solo un anno. Tuttavia l’ascesa di Matisse non si fermò.

Gertrude Stein, l’Académie Matisse

Una delle più grandi amicizie e rivalità artistiche fu con Picasso. Si conobbero attorno al 1904 nel salotto parigino di Gertrude Steine. Durante il primo decennio del ventesimo secolo Gertrude Stein, fu un’importante collezionista e sostenitrice del lavoro di Matisse.

Infine tra il 1911 e il 1917 lavorò a Parigi all’Académie Matisse, cioè una scuola privata senza fini di lucro, nella quale Matisse educava i giovani artisti.

Dopo Parigi

Nel 1917 Matisse si trasferì a Cimiez, in Costa Azzurra. Infatti i lavori del decennio seguente esprimono un rilassamento e un ammorbidimento nel suo approccio.

Ma è dopo il 1930 che trova un nuovo vigore e avvia una coraggiosa semplificazione nel suo lavoro.

Purtroppo nel 1941 al pittore fu diagnosticato un cancro all’intestino ed egli dovette sottoporsi a un delicato intervento chirurgico. Fortunatamente sopravvisse ma da allora fu costretto a usare la sedia a rotelle. Questo non fermò la sua arte e con l’aiuto degli assistenti realizzò grandi collages, chiamati gouaches découpés.

mam-e-arte-HENRI-MATISSE-IL-PADRE-DEL-FAUVISMO-polinesia.
Henri Matisse – Polinesia, il mare, 1946, collage

Infine negli anni quaranta lavorò anche come artista grafico e produsse illustrazioni in bianco e nero per diversi libri, tra cui l’Ulisse di James Joyce.

Cappella di Vence

Poiché le condizioni della sua salute erano sempre più precarie era spesso ospite delle suore domenicane del monastero di Vence. In cambio dell’ospitalità accettò di progettare e realizzare per loro la Chapelle du Saint-Marie du Rosaire.

Matisse morì per un attacco cardiaco nel 1954, all’età di 84 anni. È sepolto nel cimitero del Monastero di Cimiez a Nizza.

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!